QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Sembra che gli ultraottantenni che sono ancora intelligenti con la mente abbiano neuroni significativamente più grandi della media

Sembra che gli ultraottantenni che sono ancora intelligenti con la mente abbiano neuroni significativamente più grandi della media

Stiamo (in media) invecchiando e sempre più persone vivono fino a 80 anni o più. In questa categoria molto antica, ci sono anche persone il cui cervello sembra essere per sempre in forma SuperRager.

L’invecchiamento va di pari passo con il lento declino delle funzioni di memoria, proprio come noi lentamente ma inesorabilmente decliniamo fisicamente. Ma i SuperAger continuano ad avere una memoria eccellente e possono competere perfettamente con persone di età inferiore ai 20-30 anni.

studio che è Pubblicato sul Journal of Neuroscience, ha esaminato lo stato dei neuroni nella corteccia entorinale o corteccia entorinale (ERC), un’area del nostro cervello importante per la memoria e allo stesso tempo vulnerabile alla degenerazione. I ricercatori della Northwestern University sono stati in grado di esaminare il cervello dei SuperAger che avevano donato i loro corpi alla scienza dopo la loro morte. Nello studio, hanno confrontato 24 cervelli, di cui 6 di SuperAgers. Quest’ultimo visse fino a un’età media di 91 anni. Altri cervelli provenivano da coetanei “normali”, giovani adulti o coetanei che si erano deteriorati cognitivamente.

READ  Il numero di diagnosi di HIV ad Amsterdam è diminuito drasticamente, in parte a causa delle pillole preventive buone notizie