QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Simon Yates sconfigge l’Alpe di Mera, l’abile Egan Bernal mitiga i danni | Giro d’Italia 2021

Al Giro, Simon Yates (BikeExchange) continua a spremere Egan Bernal (Ineos). Alla fine dello sconvolgimento, il britannico è rotolato via dalla maglia rosa a 6 chilometri dalla vetta. Yates ha concesso 34 secondi, ma Bernal è rimasto saldamente sul suo trono rosa.

La diciannovesima tappa del Giro insomma:

  • Vincitore di oggi (1): Simon Yates ha raggiunto il picco la scorsa settimana evocando le sue gambe migliori al ritorno del sole. La vittoria complessiva sembra fantasiosa, ma questa vittoria di tappa è un bel premio di consolazione.
  • Vincitore di oggi (2): L’affascinante Egan Bernal, che forse si stava trascinando un po ‘verso il Milan, è andato. Ma il colombiano ha messo la sua passione in frigo e ha affrontato l’ultima salita con intelligenza. Il profitto finale è ora davvero all’orizzonte.
  • Domani: L’ultima tappa di montagna in questo piatto è molto più difficile di questo piatto. Con 3 colonne di Classe A, i primi dieci possono ancora essere scossi.

I passi dell’inferno verso la salita finale

La maggior parte dei sogni sono truffe, ma Quentin Hermans ei suoi cinque compagni non hanno avuto il tempo di fantasticare.

BikeExchange, Team Simon Yates, ha mostrato immediatamente il colore e ha mantenuto la manovrabilità molto limitata.

Deceuninck-Quick Step voleva rendere la tappa veloce troppo stressante per Joao Almeida e ha persino ridotto a brandelli il gruppo.

A cura di Daniel Martinez, il braccio destro di Egan Bernal, è stato permesso di accendere una candela per lo spirito sacrificale di Filippo Jana.

punizione! Jana scende per incontrare Martinez e lo riporta in testa in un colpo solo

Bernal non ha un bell’aspetto, ma corre il pericolo sul nascere

Bernal ha saputo usare così bene il suo angelo custode colombiano nell’ultima salita, poiché il comandante non si è mosso in nessun momento per rispondere agli attacchi di Almeida e Yates a 6 chilometri dalla fine.

Gli inglesi lasciano che tutti alla velocità della luce e accumulino mezzo minuto in pochissimo tempo.

Bernal non ha fatto di nuovo un’impressione opprimente, ma ha ascoltato la sua testa e ha contrastato la sua forza e il crollo è stato evidente questa volta.

Inoltre, grazie alla sua conoscenza del terreno, anche Bernal si è classificato bene e nella tappa finale sarebbe uscito vincitore anche da questa penultima tappa di montagna.

Yates ha battuto Almeida, Bernal ha concluso la partita in mezzo minuto e ha preso i tempi supplementari con tutti gli altri concorrenti.

Yates decolla da solo a 5,5 km dalla fine

Yates ha vinto nella 19a tappa e Bernal ha tagliato i danni

Yates: “Grazie a Twitter, sapevo che Ineos mi avrebbe lasciato guidare”.

Simon Yates ha attaccato a 6 chilometri dalla fine e l’ha pianificato in questo modo.

“Ho visto che i ragazzi di Ineos erano contenti della velocità che stavano correndo. A quel punto ho avuto la sensazione che mi avrebbero lasciato guidare”.

Yates aveva già fatto i compiti. “Ho letto da qualche parte su Twitter che Egan preferisce controllare cercando di venire con me. Ciò è stato confermato non appena ho attaccato.”

In classifica Yates è ora al terzo posto, dopo 2’49. “L’inglese vuole sgranocchiare di nuovo il suo arretrato domani. Domani la tappa sarà più difficile di oggi. Vedrò cosa posso fare”, conclude Yates .

Hermance: “La mia ultima possibilità era ieri, ma volevo mettermi sotto i riflettori.”

Bernal: “È in buona forma, quindi posso giocare con il tempo”

Janssens: “Non posso competere con questo Giro”

  1. 16:00 52. Almeida a 10 “, Bernal a 27”, Caruso e Vlasov a 32.
  2. 16:50 Yates vince! Simon Yates ottiene il suo amore e vince la sua tappa in questo Giro. Sul palco è più deciso, ma la Maglia rosa si sta gradualmente trasformando in un’utopia. .
  3. 16:50 Almeida sta ancora guidando via da Bernal. Il colombiano sarà il terzo. .
  4. 16:49 Yeats si gira e torna in cima. La vittoria di tappa sembra essere iniziata. .
  5. Ultimo chilometro. Yates rag. Almeida fa del suo meglio per avvicinarsi, ma lo sforzo sembra inutile. Tutti sono sulle gengive & nbsp; . 16 ore 48.
  6. 16:00 47. Le differenze rimangono. In questo modo, Bernal sarà ancora il vincitore oggi. Yates è abbastanza lontano, il miglior concorrente Caruso avrà qualche secondo in più. E il resto non ha assolutamente alcuna possibilità. & Nbsp; .
  7. 16:46 Mercoledì Almeida aveva in serbo un ottimo chilometro finale. Può ripeterlo? Poi Yates doveva ancora essere spaventato …
  8. Altre 16 ore 45,2 km. Yates Bernal e Almeida alle 16:00 “Caruso alle 20”.
  9. 16:44 conferma Almeida e si siede sulle natiche di Bernal, che ora inizia. Caruso deve lasciare una fossa. & Nbsp; .
  10. Altri 2,5 chilometri. Yates ora usa sempre di più i muscoli del collo per guardarsi indietro: 23 “Martinez è stato soppresso. Ora tocca a Bernal, che sta scappando segretamente da Caruso e Almeida. Sono giusti i suoi calcoli?.
  11. 16:00 43. Che ottimo Gregario è Martinez per Bernal. Un colombiano può bruciare più di una candela per il suo connazionale. & Nbsp; .
  12. 16:00 41. Questo piatto italiano è troppo pesante per un Cathey. Yates deve ancora mantenere 3 chilometri. Vittoria totale, che sembra molto ambiziosa, ma la vittoria di tappa c’è. Ineos osserva da vicino il misuratore di potenza e sta abbracciando il pericolo. & Nbsp; .
  13. 16:40 Il fidato Martinez porta Bernal ei suoi colleghi a Vlasov. Adesso è Yates in cambio del resto e l’inglese non se ne va più. .
  14. 16 uur 39. Yates Vlasov-Martinez, Bernal, Almeida, Caruso, Karthy.
  15. 16:38 I servi di Ineos riportano Bernal nel girone con Caruso, ma il numero 4 Vlasov si allontana ora. Dietro Yates sono ben assortiti & nbsp; .
  16. 16 ore 38,4 km altro. Yates ha trovato le sue gambe migliori con l’arrivo del sole. Ha affrontato questo Giro in modo molto diverso e solo ora interpreta il suo ruolo. La differenza con Bernal cresce fino a mezzo minuto. & Nbsp; .
  17. 16:00 36. Yates sta aumentando il suo bonus. Caruso, Almeida e Vlasov 14, “Owen, Bernal 25”. Il colombiano non si è mai mosso per seguire Yates ei suoi compagni di squadra e Kathy lo ha ora abbandonato. & Nbsp; .
  18. Altri 5 chilometri. Le proporzioni ripide iniziano solo ora. Yates Caruso, Vlasov, Almeida e Bennett Maglia rosa a 20 “. 16 ore 35.
  19. 16:00 34. Yates abbaglia e libera il resto. Vuole capovolgere il giroscopio? Bernal potrebbe usare il suo ingegno, ma il suo sguardo è un po ‘spento e questo non è rassicurante. Yates deve ancora recuperare 3’23 “ovviamente.
Mostrali tutti
READ  Ufficiale: il Belgio può mandare due pattinatori alle Olimpiadi | le Olimpiadi