QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Sony acquista il produttore di videogiochi Halo e Destiny

© AP

Il gruppo tecnologico giapponese Sony continua ad espandere il proprio portafoglio di studi di gioco con l’acquisizione dello sviluppatore di videogiochi Bungie. I giapponesi hanno pagato tramite una sussidiaria di Sony Interactive Entertainment 3,6 miliardi di dollari, incanalati 3,2 miliardi di euro, all’ex studio Microsoft dietro i giochi per computer Halo e Destiny.

GVfonte: belga

L’accordo con Sony è già la terza grande acquisizione nel settore dei videogiochi in breve tempo. Microsoft ha recentemente annunciato di aver acquisito Activision Blizzard per 69 miliardi di dollari. In precedenza, Zynga era stata acquisita da Take Two Interactive.

Con l’acquisizione di Bungie, Sony mette le mani sul popolare sparatutto in prima persona Destiny. Con questo, l’azienda vuole competere con il popolarissimo gioco Call of Duty di Activision. Microsoft vuole assolutamente rilasciare tre nuovi giochi Call of Duty per PlayStation di Sony. Ma il gruppo statunitense potrebbe mantenere i giochi esclusivamente per console Xbox e PC Windows. Da parte sua, Sony afferma che Destiny 2 e i nuovi titoli non sono esclusivi di PlayStation.

Non è certo la prima volta che Sony acquisisce uno studio di giochi, ma l’acquisizione è la più grande negli ultimi 10 anni del gruppo giapponese. Sony di solito acquista nomi meno noti che poi li aiutano nel marketing e nello sviluppo di giochi. È già successo con Naughty Dog e Guerilla Games. Sony possiede anche una quota di minoranza in importanti società di gioco come Epic, il creatore del popolare gioco Fortnite.

Bungie è stata fondata nel 1991 e ha contribuito a mettere Xbox sulla mappa. Microsoft ha pagato circa $ 30 milioni per acquisire lo studio mentre Halo era ancora in fase di sviluppo come gioco. Il gioco è diventato una base per le console Xbox di Microsoft e ha registrato vendite per oltre $ 6 miliardi alla fine dello scorso anno.

Bungie si è separato da Microsoft nel 2007 e inizialmente ha lavorato con Activision a Destiny. Quella partnership si è conclusa nel 2019, dopo di che Bungie ha lanciato il gioco in modo indipendente.

A differenza di altri giochi per PC, Destiny 2 ha un gioco base gratuito. I componenti aggiuntivi sono a pagamento. Questa si rivela essere una mossa comune: il gioco ha attratto più di 20 milioni di giocatori dal 2019.

READ  L'effetto Tetris ha un secondo livello nascosto مستوى