QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Sospetto omicidio Peter R. de Vries “sotto shock” dopo essere stato condannato all’ergastolo

dice Kamel J. , il sospettato dell’omicidio del giornalista criminale olandese Peter R de Vries, è “scioccato” dal fatto che gli sia stato chiesto l’ergastolo. “Le mie mani non hanno sangue.” L’imputato Delano G, anche lui condannato all’ergastolo, ha rotto brevemente il silenzio al termine del procedimento penale e ha voluto esprimere le proprie condoglianze ai parenti più stretti. “Sono solidale con te. Ti auguro sinceramente tutto il meglio”, ha detto mercoledì in un tribunale di Amsterdam.

fonte: BELGA

La Procura della Repubblica aveva difeso la sentenza la scorsa settimana. Secondo OM, G. è il tiratore ed E. ha guidato da e per Amsterdam e ha condotto diversi sondaggi preliminari.

De Vries è stato girato il 6 luglio dello scorso anno nel cuore di Amsterdam. Il giornalista stava camminando dallo studio RTL Boulevard alla sua auto in un parcheggio in Lange Leidsedwarsstraat quando è stato colpito a bruciapelo. Nove giorni dopo, morì per le ferite riportate.

Meno di un’ora dopo l’attacco, la polizia ha arrestato i due sospetti. Tra l’altro, nell’auto è stata trovata l’arma del delitto e un telefono criptato, con il quale i sospettati hanno contattato il cliente, ancora sconosciuto.

Leggi anche. Si scopre che dietro l’aggressione a Peter R. de Vries c’era il misterioso broker omicida: “Per favore, non rovinare tutto”

Il motivo dell’omicidio è sconosciuto, ma si ritiene che sia correlato al ruolo di de Vries come consigliere sotto copertura del testimone della Corona nella vasta liquidazione di Marengo intorno al primo sospettato Ridouane Taghi. “Sembra che sia così”, ha detto il procuratore generale. Nel 2018 è stato ucciso a colpi di arma da fuoco il fratello del testimone, il principe ereditario Nabil B, nel 2019 il suo avvocato Dirk Wirsom.

READ  Anche la Florida sta rendendo più difficile il voto con la nuova legislazione

La corte prevede di emettere una sentenza il 14 luglio.