QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Spagna e Portogallo includono l’Ucraina nella loro offerta congiunta per la Coppa del Mondo 2030 | calcio

I tre presidenti della Federazione hanno tenuto oggi pomeriggio una conferenza stampa presso la sede della Federcalcio europea (UEFA) nella città svizzera di Nyon. “Il nostro progetto mira ad essere una fonte di ispirazione per la società attraverso il calcio. Inviamo un messaggio di solidarietà e speranza”, ha affermato la RFEF in un comunicato stampa.

La dichiarazione spagnola indicava che l’integrazione dell’Ucraina “ha avuto il sostegno del presidente UEFA Aleksander Ceferin”.

“L’insistenza e la resistenza del popolo ucraino sono una fonte di ispirazione”, ha affermato la Federazione portoghese nel suo comunicato stampa.

L’FPF ha affermato che non è stato ancora determinato come sarebbe tutto concretamente: “I termini dell’associazione dell’Ucraina a questa nomina saranno discussi e determinati a tempo debito”.

“La sede istituzionale è a Madrid, la sede amministrativa è a Lisbona. La delegazione ucraina ora si unirà a noi”.

“Oggi si tratta dell’annuncio di questa candidatura europea congiunta. Passeremo i prossimi mesi lavorando sul campo. Al momento, siamo contenti di questa notizia”, ​​ha concluso Luis Rubiales, presidente della Federazione.

La Coppa del Mondo di quest’anno si terrà in Qatar e quattro anni dopo gli Stati Uniti, il Canada e il Messico saranno i padroni di casa.

Anche un consorzio sudamericano, composto da Argentina, Paraguay, Uruguay e Cile, ha espresso interesse nell’organizzazione della Coppa del Mondo FIFA 2030, 100 anni dopo la prima edizione in Uruguay.

C’è anche interesse in Marocco, Egitto, Arabia Saudita e Israele.

L’Arabia Saudita cercherà di sedurre l’Egitto e la Grecia con il sostegno dell’Unione Europea, Asiatica e Africana.