QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Speranza per la calvizie negli uomini (e nelle donne): un nuovo studio potrebbe essere la prima svolta verso una cura | sano e felice

La metà degli uomini di età inferiore ai 35 anni soffre di caduta dei capelli. All’età di 70 anni, quel numero sale all’80%. Ma sebbene sia comune, la calvizie spesso equivale a balle. Non esiste ancora una vera cura, anche se i ricercatori britannici stanno arrivando con notizie promettenti: che tu sia calvo o meno, ha a che fare solo con una molecola.

Da un’attaccatura dei capelli sfuggente a un marmo calvo: molti uomini sono costretti a perdere i capelli presto o tardi nella vita. Inoltre, molte donne non sono immuni dalla caduta dei capelli. Ma raramente se ne parla: i capelli pieni restano l’ideale della bellezza.

In un precedente articolo sulla caduta dei capelli, Ciò è confermato dal chirurgo vascolare e chirurgo plastico Chris Cambry. “Fa schifo avere la calvizie maschile. Sfuggire l’attaccatura dei capelli non è divertente. ” Anche le donne sono colpite duramente, dice. “Sentono non solo che stanno perdendo i capelli, ma anche una parte della loro femminilità. Gli uomini calvi sono socialmente più accettabili. Per le donne, lo associamo immediatamente a una malattia”.

La scienza ha appena fatto grandi progressi

Dallo stress ai geni, ci sono molte cause di caduta dei capelli. Ma non è stato ancora trovato un trattamento attenuante. Fortunatamente, la scienza è ancora valida. Inoltre, c’è stato un hack di recente. I ricercatori dell’Università della California, Riverside, hanno scoperto che solo una sostanza chimica era responsabile.

(Leggi di più sotto l’immagine.)

Immagine per chiarimenti. © Getty Images

Nella loro ricerca, gli scienziati si sono concentrati sul comportamento delle cellule staminali, che promuovono la guarigione delle ferite, e su come possono controllare il comportamento delle cellule staminali. Più specificamente, hanno esaminato i follicoli piliferi. Hanno scoperto che una specifica proteina, il TGF-beta, determina come si riproducono le cellule staminali nei follicoli piliferi e se muoiono.

Possiamo dare presto nuova vita ai follicoli piliferi?

Nello studio, che è stato pubblicato Giornale biofisicoE il Il coautore Qixuan Wang spiega: “La molecola TGF-beta ha due ruoli opposti: aiuta ad attivare alcune cellule del follicolo pilifero per produrre nuova vita, ma aiuta anche a uccidere le cellule”. Ed è proprio qui che i ricercatori hanno trovato una soluzione. “Anche quando il follicolo pilifero si uccide, non uccide mai il suo stock di cellule staminali. Quando le cellule staminali rimanenti ricevono un segnale per riprendersi, creano nuove cellule e si sviluppano in nuovi follicoli piliferi”.

Lo studio è promettente, ma allo stesso tempo è solo il primo passo di un lungo processo: gli autori dello studio ritengono che sia possibile stimolare la crescita dei capelli attivando le cellule staminali del follicolo pilifero, ma prima è necessario fare più ricerca. . Quindi continua.

Leggi anche:

stato testato. Per coloro che soffrono di caduta dei capelli, c’è un trattamento con il sangue. “Devo mordermi i denti” (+)

La malattia che rende calva Jada Pinkett Smith ha colpito anche Topolino. “Nessuno scherza su di lei più di me” (+)

READ  Il corpo di una pornostar italo-olandese è stato fatto a pezzi e gettato nei sacchi della spazzatura