QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Spider-Man Tom Holland prende le distanze dai social:

L’attore britannico di Hollywood Tom Holland, 26 anni, è scomparso dai social media, almeno per un po’, a causa del suo impatto negativo sulla sua salute mentale. Pubblicizzalo su Instagram.

Tom Holland dice in un video che ha pubblicato su Instagram di aver notato che i social media, in particolare Instagram e Twitter, lo stanno risucchiando e finisce in una spirale discendente. “Quando leggo cose su di me online, mi attira in un vortice che distrugge la mia salute mentale”, suonava letteralmente. Inoltre, mette anche 4. suono In Spotlight, un’organizzazione no-profit britannica che lavora per promuovere la salute mentale tra gli adolescenti, anche attraverso app gratuite.

La reazione all’annuncio è stata straordinariamente positiva, da parte dei suoi fan e di colleghi come Justin Bieber. Quindi non è affatto la prima (giovane) celebrità a mettere in evidenza questo aspetto dei social media. La stessa Olanda si stava già prendendo una pausa su Instagram alla fine del 2019.

Non c’è consenso scientifico

Ma esiste davvero una connessione tra i social media e la forza mentale nei giovani? La letteratura scientifica si contraddice regolarmente su questo. È certamente difficile provare la causalità. Due Meta Studi del 2020, che ha esaminato insieme i risultati di diversi altri studi, ha riscontrato un effetto negativo, ma è così piccolo da essere quasi trascurabile. È vero che i giovani che hanno difficoltà offline spesso incontrano difficoltà anche online.

D’altra parte, Facebook ha perso credibilità alla fine del 2021 quando si è scoperto che voleva nascondere uno studio interno (limitato) su Instagram, che mostrava che c’era un folto gruppo di adolescenti che credeva che Instagram avesse un impatto negativo sulla loro salute mentale. Facebook ha protestato dicendo che si trattava della percezione di questi giovani, non dei fatti. Ma quando si tratta di salute mentale, questa è ovviamente una vaga distinzione.

READ  Gal Gadot risponde all'incidente con il regista Joss Whedon: 'Ho fatto quello che dovevo fare' | spettacolo