QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Startup sviluppa un buggy sulla luna: ‘Vogliamo essere un Uber sulla luna’

FLEX, abbreviazione di Flexible Logistics and Exploration, è progettista Per eseguire una serie di missioni sulla superficie lunare. Questo può essere fatto sia indipendentemente che tramite il telecomando. Se necessario, il carrello può essere dotato di un modulo per il trasporto degli astronauti.

Inoltre, il modulo lunare può “piegarsi” per raccogliere oggetti. Quindi lo trasferisce attraverso il suo stomaco in altri posti. FLEX dovrebbe essere in grado di trasportare molti tipi diversi di cose, purché siano costruiti secondo uno standard concordato di dimensioni e forma.

Prototipo testato

L’azienda ha già realizzato il primo prototipo della FLEX. Questo è stato recentemente testato nella Death Valley degli Stati Uniti. È interessante notare che il famoso astronauta canadese Chris Hadfieldun membro del comitato consultivo di Venturi Astrolabe, ha guidato il prototipo.

Hadfield e altri collaboratori hanno testato alcune funzioni FLEX di base, come l’acquisizione e il collegamento di carichi e la costruzione di pannelli solari verticali. Secondo l’azienda, questa è una tecnologia indispensabile per le future colonie lunari.

130 gradi sotto zero

istituzionale Dire Hanno imparato molto dai test. I veicoli lunari devono vivere in un ambiente difficile. Il sistema FLEX deve essere resistente alle polveri sottili ea una grande quantità di radiazioni. Inoltre, le notti sulla luna durano circa due settimane, con temperature che raggiungono i meno 130 gradi.

Secondo l’azienda, il vagone sarà attrezzato per questo. Flex sarà dotato di isolamento e capacità della batteria sufficienti per sopravvivere alla terribile notte di luna. Una volta che il sole splende di nuovo, i pannelli solari integrati dovrebbero anche garantire che il passeggino generi di nuovo elettricità.

READ  Hai il coraggio di riparare il telefono da solo?

Ritorno sulla luna

Lo scopo dell’auto è aiutare la NASA e le aziende simili SpaceX E il origine blu Presto per aiutare con future missioni sulla Luna. La NASA vuole persone sulla luna entro la metà di questo decennio produrre, inclusa la prima donna e persona non bianca della storia. Nel frattempo, l’azienda rimane in contatto con la NASA e SpaceX.

SpaceX ha vinto l’anno scorso un contratto con la NASA per la costruzione di un lander lunare. Questo non andava bene con Jeff Bezos, fondatore di Blue Origin. utilizzo causa chi è alla fine Perduto

Secondo uno dei fondatori dell’azienda, il veterano esperto di aviazione Garrett Matthews, FLEX sarà già in grado di volare su vari veicoli. La società deve ancora dire quanto costerà l’auto, ma Matthews afferma che il piano a lungo termine è quello di fornire servizi piuttosto che vendere ai ladri. “Vogliamo essere UPS, FedEx e Uber della luna”.