QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Stati Uniti: Putin è sempre più consapevole della situazione in Ucraina

Avril Haines, direttore del Servizio di intelligence nazionale degli Stati Uniti, ha dichiarato in una conferenza sulla difesa che il presidente russo Vladimir Putin viene sempre più informato sulla guerra in Ucraina. Inoltre, Ucraina e Russia sfrutteranno l’inverno per prepararsi a una (contro)offensiva in primavera.

Il capo dell’intelligence Usa ha affermato che Vladimir Putin è “meglio consapevole” delle difficoltà che le sue forze stanno affrontando in Ucraina. Avril Haines ha chiarito in una conferenza che il presidente russo non era più protetto dalle cattive notizie sull’invasione dell’Ucraina, come lo era stato in precedenza durante la guerra.

Haines afferma che l’esercito russo deve affrontare molte sfide. Stiamo assistendo a una carenza di munizioni e morale tra le truppe. Vediamo problemi di approvvigionamento, problemi logistici e così via. Ha detto che sembra che il presidente russo sia sempre più consapevole di questa situazione. “Non è chiaro fino a che punto Putin abbia un quadro completo delle sfide che l’esercito russo deve affrontare”, ha aggiunto.

In un ufficio patinato, l’esercito privato di Wagner emerge dall’ombra

Anche importanti propagandisti e blogger russi si sono espressi sempre di più sulle sconfitte militari in Ucraina. Tra le altre cose, il ritiro delle forze armate russe da Kharkov e da parti della regione del Donbass è stato un importante catalizzatore per aumentare la consapevolezza del fallimento militare. La Russia ha risposto bombardando massicciamente le infrastrutture energetiche civili dell’Ucraina nel tentativo di forzare le concessioni da Kiev.

Ibernazione

I funzionari dell’intelligence statunitense sospettano anche che i combattimenti in Ucraina “continueranno ma rallenteranno” nei prossimi mesi. Secondo Haines, “non ci sono prove” al momento che la resistenza delle forze ucraine stia diminuendo. Secondo esso, entrambe le parti avrebbero cercato di utilizzare l’inverno per rifornire sia le forze che i rifornimenti e prepararsi per un (contrattacco) in primavera.

READ  Sabato le strade europee sono diventate rosse: un ulteriore fastidio già dovuto alle alluvioni

La guerra in Ucraina sta entrando nel suo nono mese. La Russia ha già perso più della metà dei territori riconquistati. “Ma i combattimenti sono rallentati da quando la Russia ha ritirato le sue forze dalla regione di Kherson il mese scorso”, ha detto Haines. “Stiamo già assistendo a un rallentamento del ritmo del conflitto e ci aspettiamo che continui nei prossimi mesi”, ha aggiunto.

Visita nel Donbass

Sabato il Cremlino ha dichiarato che Putin potrebbe visitare la regione occupata del Donbass in Ucraina, sebbene tale dichiarazione fosse intenzionalmente vaga. Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha detto alle agenzie di stampa russe che la visita di Putin “arriverà al momento giusto – anche questo è un territorio della Federazione Russa”. Secondo il quotidiano britannico Guardiano Piuttosto, la dichiarazione mira a rassicurare il popolo russo.

Inoltre, le condizioni per la visita del presidente russo non sembravano favorevoli. A Bashmut, l’esercito russo sta ancora tentando senza successo di guadagnare terreno. Si dice anche dentro e intorno a Kremina, nella provincia di Luhansk, che le forze ucraine stiano avanzando sempre più.