QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Storia della bicicletta! Il nuovo arrivato Biniam Girmay è il primo vincitore africano di Gent-Wevelgem | Gand – Wevilgem 2022

Aveva quasi lasciato la sua casa, ma rimase in Belgio e vinse il Gent-Villegem. Biniam Girmay (Intermarché-Wanty-Gobert) è stato il più veloce del quad con Christophe Laporte, Jasper Steuven e Dries van Gestel. È il primo africano nell’albo d’onore di Gent Wevilgem.

Gent-Wevelgem in breve

  • Il vincitore di oggi: Benyam Jermay Unisciti solo come ultima risorsa e guarda il momento giusto per attaccare in finale e vincere. Nella sua prima stagione professionale completa, il 21enne eritreo era già così impressionato alla Milano-Sanremo e all’E3, che è stato inserito all’ultimo minuto nel roster titolare di Gent-Wevelgem. Come una mano esperta, si è condotto alla vittoria. Un momento storico per il ciclismo in Africa.
  • Il perdente di oggi: Wout van Aert Era ovviamente il più forte nell’ascesa di Kemmelberg, ma in finale Jumbo-Visma ha tirato una carta Christophe Laporte† Proprio come all’E3, è arrivato secondo, ma se c’era ancora un sorriso, ora c’è un cipiglio sul francese.
  • statistiche: Biniam Girmay è il primo pilota africano a vincere una gara di bici d’epoca.

Van Aert impressiona a Kemmelberg

ottuso, ottuso, ottuso. Gli appassionati di ciclismo per i primi 150 chilometri non hanno rovinato l’84a edizione della Gent-Wevelgem. Nemmeno De Moeren poteva muoversi.

Il primo di 3 episodi su Kemmelberg ha fatto salire di livello lo stress del gruppo. A causa della caduta, la tuta si è divisa in più pezzi. La melodia è stata fissata immediatamente per il resto del pomeriggio. Hash era la password.

Dopo 3 Belge Streets – strisce sterrate che ricordano le battaglie della prima guerra mondiale – finì l’Impero dei Sette Rifugiati (con i belgi Wallis, Robet e de Felder).

Le due volte successive della scalata del Kemmelberg, si è ripetuto lo scenario seguente: Wout van Aert ha ingannato tutti, Kasper Asgreen e Mads Pedersen lo hanno seguito il più velocemente possibile. Ma ha continuato a rotolare con i muscoli.

I team di velocisti non possono ordinarli

In finale sembrava un gruppo d’élite in formazione, ma sullo sfondo un gruppo di corridori è tornato dopo l’altro.

Un grande plutone si formò con uomini veloci come Merlier, Philipsen, Démare e Kristoff, ma senza le bombe nemiche veloci come Jakobsen, Groenewegen e Bennett.

Poco prima della fusione, il quartetto stava ancora scappando per qualche secondo insieme. Benjam Jermay, Jasper Stoen, Dries van Gestel e Christophe Laporte si sono trovati meravigliosamente.

Il perfetto lavoro di blocco è stato eseguito da dietro di loro, inclusi Benoot e Van Aert. 250 chilometri su strade sconosciute non hanno ridotto la velocità di Grimay. Andò presto e indirizzò Laporte al secondo posto.

Laporte: “Sono deluso dalla squadra e da me stesso”

  • Christophe Laporte (secondo): “Sono molto deluso per la squadra e per me stesso. Non hai una possibilità del genere ogni settimana. Ma sono felice per Jeremy. Nello sprint ho dovuto guidare in anticipo. Jeremy è uscito rapidamente e sono rimasto sorpreso da la sua defezione attacca. Colpisce subito un varco. Ho fatto un errore, avrei dovuto”. Parto da solo. Sono salito, ma era troppo tardi”.
  • Dries van Gestel (terzo): “Non pensavo di essere il più veloce nello sprint, ma il vento era pessimo per provare qualcosa nell’ultimo chilometro. Sapevo che Benny era molto veloce, ma è partito davvero da 250 metri, molto veloce e controvento . Guidare al volante è stato un dolore. Per Lee, le cose stanno andando bene quest’anno. C’è un nuovo vento che soffia sulla squadra, dall’arrivo di Peter (Sagan), tra gli altri, e grazie al nostro nuovo team, ai materiali”.

Feedback dopo Gent-Wevelgem:

  1. 16:00 52. Christophe Laporte è altrettanto secondo all’E3, ma da allora il suo grande sorriso è stato sostituito da un cipiglio. †
  2. 16:00 51. Il risultato. 1. Jeremy 2. Laporte 3. Van Gestel 4. Stuyven 5. Cragg Andersen 6. Merler.
  3. Sono le 16:50 Questa è storia del ciclismo! José Dekoere.
  4. 16 ore 49 Incontro terminato
  5. 16 ore 49. Laporte, Van Gestel, Stuyven e Jermay… In quest’ordine iniziano lo sprint. †
  6. 16 ore 49. Kragh Andersen chiude velocemente soprattutto perché ora è così lento in attacco. Ma dovrebbe bastare. †
  7. ultimo chilometro. Sotto il drappo rosso, gli altri Laporte scossero la testa. Jermay si è messo all’ultimo posto. † 16 h 48.
  8. 16 ore 48. Kragh Andersen guarda indietro, non avanti. Questo la dice lunga sulle sue fantasie di vittoria, vero? †
  9. 16:00 47. Garage Anderson spara lontano dal gruppo. Sarebbe per il quinto posto. †
  10. 16 ore 46. Gianni Vermeersch preme con un ultimo sforzo, ma la differenza non diminuisce più. Il vincitore sarà seduto davanti. †
  11. 16 ore 46. A 3 chilometri dal traguardo la differenza è di 19 secondi. È ancora possibile per un gruppo, ma sarebbe troppo stretto. †
  12. Sono le 4:00 45. Comincia a fare caldo in cabina qui. José Dekoere.
  13. Differenza di tempo. Grazie in particolare a Küng, il backlog in. Mancano 25 secondi. Meno di 4 chilometri. Sarà fantastico? † 16:00 44.
  14. Le quattro del pomeriggio 41. Van Gestel. Dries Van Gestel potrebbe essere il più lento sulla carta, ma sicuramente non è lento. A Kuurne è arrivato sesto allo sprint. Comunque continua a lanciarsi e non giocherà ancora i palloni sinistri. †
  15. 16:00 39. Penso che Van Aert preferirebbe che Laporte facesse da secondo su se stesso. José Dekoere.
  16. Differenza di tempo. La differenza tra il quartetto e il gruppo diminuisce ancora: 32 secondi. Poi Benoot inizia a posizionarsi tra gli stalker in un po’ di bullismo. † 16:00 37.
  17. 16h 36. In questo tratto di vento contrario e poca difficoltà, si scherza ancora sui 50 km/h. Hai la sensazione che ce ne siano quattro. Rinat Schott dalla moto.
  18. 4 pm. 34. Non ci sono ancora 4 poker davanti. La serie va ancora bene. Lo stesso non si può dire dell’inseguimento, dove il bastone trasversale è posto nelle ruote. †
  19. 16 ore 32.
READ  Diretta: Carrasco segna superbamente 2-0 in campo | Qualificazioni Coppa del Mondo UEFA 2022