QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Studio: VRT lotta con la sfiducia tra gli utenti di notizie di destra | l’interno

Una percentuale significativamente maggiore di utenti di notizie politicamente di destra diffida delle notizie provenienti da VRT e da alcuni altri media rispetto agli utenti di notizie di sinistra. Questo è il risultato di uno studio giornalistico condotto dal gruppo di ricerca VUB imec-SMIT.

Il gruppo di ricerca pubblica la parte belga di uno studio internazionale sull’uso delle notizie del Reuters Institute for the Study of Journalism. Nelle Fiandre, i ricercatori hanno intervistato 1.006 persone.

Una scoperta è che il numero di utenti di notizie fiamminghi che dichiarano di fidarsi delle notizie in generale è sceso di 4 punti percentuali quest’anno al 57%. Questo mette le Fiandre allo stesso livello dei Paesi Bassi. La percentuale in Vallonia è solo del 43 per cento, leggermente superiore a quella della Francia (29 per cento).


citazioni

In HLN è vero il contrario: c’è maggiore sfiducia tra gli intervistati mancini (23%) rispetto a quelli di destra (21%).

La fiducia nelle più importanti testate giornalistiche fiamminghe è ancora altissima. VRT Nieuws prende la torta: il 77% degli utenti di notizie si fida delle notizie dell’emittente pubblica. Anche VRT Radio 2, De Tijd, VRT Radio 1 e VTM Nieuws hanno ottenuto punteggi superiori al 70%.

divario di fiducia

Tuttavia, i ricercatori notano un crescente divario di fiducia tra gli utenti di notizie di sinistra e di destra. Questo è più pronunciato in alcuni marchi rispetto ad altri: il 5% dei consumatori di notizie di sinistra afferma di non fidarsi di VRT Nieuws, rispetto al 19% degli utenti di destra. In De Morgen, questa percentuale è del 9% contro il 26%. Con Het Laatste Nieuws è vero il contrario: c’è maggiore sfiducia tra gli intervistati di sinistra (23%) rispetto a quelli di destra (21%).


citazioni

Sulla destra, altre domande vengono poste dalla radio pubblica e l’idea di un “bastione di sinistra” è ancora fresca.

Professor Ike Bacon di imec-SMIT

Secondo il professor Ike Picone di imec-SMIT, il fatto che il divario sia così ampio in VRT in particolare ha a che fare con la polarizzazione che esiste anche nel panorama politico. “A destra, più domande vengono poste dall’emittente pubblica e l’idea del ‘bastione di sinistra’ è ancora viva. Si può vedere nella ricerca che questo discorso si sente nella fiducia delle persone, ma anche nell’uso di novità”, spiega.

Ad esempio, sembra che il canale di notizie online del VRT sia consultato più da utenti di notizie di sinistra che da utenti di notizie di destra e il sito Web di HLN sia consultato più spesso da lettori di destra che da lettori di sinistra.

La motivazione per le società di media dovrebbe essere che i ricercatori notino che sempre più giovani pagano per le notizie online. La pandemia di coronavirus ha accompagnato un forte aumento dell’uso delle notizie a pagamento e i numeri suggeriscono che l’aumento potrebbe continuare per molto più tempo. Il 18% degli intervistati ha pagato per le notizie online nell’ultimo anno, con la generazione più giovane come forza trainante.

READ  Un errore in una dichiarazione dei redditi può costare parecchio, avverte il fisco: 'Controlla due codici'