QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Suggerimento: inviare l’autoesame alle donne per la ricerca sul cancro cervicale

Per consentire a più donne di partecipare al programma di screening del cancro della cervice uterina, dovrebbe essere inviato un autotest. Questo è un sostituto equivalente per il tampone nel GP, in I consigli del Consiglio della Salute.

Tale test di autocampionamento rende più facile per le donne partecipare allo screening della popolazione. In questo modo, le donne che temono di sottoporsi al Pap test nello studio medico possono essere motivate a partecipare. Di conseguenza, più casi di cancro cervicale possono essere rilevati precocemente.

semplice test

Le donne di età compresa tra 30 e 60 anni ricevono una telefonata ogni cinque anni per partecipare allo screening del cancro del collo dell’utero. Un test di autocampionamento può essere ordinato dal 2017 se le donne trovano scomodo farsi fare uno striscio dal loro medico di famiglia. Se il test viene presentato, la soglia di partecipazione sarà notevolmente abbassata, prevede il consiglio.

Anche le donne che non hanno problemi con il Pap test possono scegliere di fare il test a casa. Le donne possono usarlo per raccogliere e inviare materiale dalla vagina stessa.

È importante che le donne partecipino alla ricerca, afferma il presidente dell’Health Board Bart Jan Kohlberg at Radio NOS 1 Notizie. Il test è molto semplice. “Incinta con un pennello di plastica, fallo rotolare più volte nella vagina, un semplice test, quindi invialo”.

Testato in laboratorio per l’HPV. Alcuni tipi di HPV comportano un alto rischio di cancro cervicale. Il virus si trasmette anche attraverso il contatto sessuale. Se l’esito del test di autocampionamento è positivo, lo striscio deve essere comunque prelevato dal medico di base.

READ  Qui devi mostrare il codice QR o indossare un cappuccio per la bocca

Meno entusiasmo per esaminare la popolazione

Il consiglio arriva dopo che il test è stato rinnovato nel 2017. In precedenza, il materiale è stato testato per anomalie nelle cellule della cervice. Dal 2017, i primi test sono stati condotti per la presenza di tipi nocivi di HPV.

KWF Kankerbestrijding è d’accordo con il consiglio. Linda Summer di KWF: “Il 50 percento risponde a una chiamata e tra il 30 e il 40 in meno. Spero che aumenti. Ti invitiamo a partecipare, potrebbe salvarti la vita”.

Dice che 200 donne muoiono ogni anno per gli effetti del cancro cervicale. 800 donne lo capiscono. “Le ragazze possono essere vaccinate, ma non c’è motivo per non rispondere allo studio. La vaccinazione protegge il 75%”.

La partecipazione allo screening della popolazione era già bassa prima del 2017. Circa il 65% delle donne ha risposto alla chiamata. Dal 2017 questa percentuale è scesa al 56%. La ragione di ciò non è chiara.

L’undici percento delle donne che hanno partecipato allo studio ha richiesto un test di autocampionamento. Di coloro che sono risultati positivi e hanno ricevuto una chiamata per un Pap test, quasi il 10% non ha risposto.

preoccupazione infondata

A causa del rinnovo dello screening, si riscontrano sempre più donne con il cancro della cervice uterina e le sue fasi precancerose. D’altra parte, da quel momento, più donne sono state indirizzate a un ginecologo che in seguito è stato scoperto non avere il cancro del collo dell’utero (o condizioni precancerose).

“Sono inutilmente ansiosi e sovraccarichi di ulteriori ricerche, a volte con conseguenti interventi chirurgici non necessari”, afferma Kohlberg. “Quali donne dovrebbero essere mentore è una questione di sviluppo dell’intuizione”.

READ  Le prime persone a rischio medico sono state invitate a farsi vaccinare

Il Board of Health raccomanda di utilizzare criteri più specifici per il rinvio a un ginecologo. “La forma innocua del virus non dovrebbe farlo. Ma con le cellule disturbate sarai sempre diretto”.

Inoltre, il consiglio raccomanda di studiare la possibilità di utilizzare lo screening assistito da computer, un metodo in cui le cellule anormali sono parzialmente valutate.

Il cancro della cervice si verifica principalmente nelle donne di età compresa tra 35 e 45 anni. Dal 2009, le ragazze possono vaccinarsi contro l’HPV e dal 2019 anche i ragazzi possono vaccinarsi.