QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Sviluppo di una nuova diagnostica per il cancro dei linfonodi

La prognosi del cancro dei linfonodi dipende in gran parte dai sintomi dei linfonodi ingrossati. Tuttavia, può anche ingrandirsi a causa dell’infiammazione. Per una diagnosi corretta, è molto importante per un patologo distinguere l’infiammazione dal cancro in una biopsia linfonodale. Questo è possibile anche in modo tradizionale, ma nuovo stile Fornisce maggiori informazioni per una diagnosi più accurata.

Diagnosi migliorata

Il metodo sviluppato da Radboudumc si basa sul sequenziamento del DNA da una biopsia linfonodale ingrossata con sequenziamento di nuova generazione. In questo modo, la distinzione tra iperplasia o infiammazione indotta da tumore diventa più chiara. Questo nuovo approccio si basa sulla clonazione di molecole recettoriali specifiche sui globuli bianchi.

Nel metodo tradizionale, la differenza tra infiammazione e tumore è determinata sulla base delle lunghezze dei frammenti di DNA, che contengono informazioni per le molecole recettoriali. Il nuovo test che utilizza il sequenziamento di nuova generazione analizza il materiale genetico in modo più dettagliato.

“Mostriamo che questa nuova tecnica è più specifica e sensibile rispetto al metodo attuale. Nel linfoma di Hodgkin in particolare, vediamo un’identificazione tre o quattro volte migliore dei codici univoci del DNA. In questo modo possiamo rintracciare le cellule tumorali in più casi. Inoltre, meno è necessario il materiale per la biopsia”, afferma la ricercatrice scientifica Blanca Schijn.

Beneficio nella recidiva del tumore

Questo non è l’unico vantaggio del metodo di nuova concezione. Secondo gli scienziati, aiuta anche nella diagnosi se il cancro ritorna. “Se un paziente arriva in ospedale lamentando una recidiva della malattia, possiamo anche distinguere più chiaramente se il vecchio tumore è tornato o se si è sviluppata una nuova forma di linfoma. Questo fa una grande differenza, perché un nuovo tumore generalmente richiede meno trattamento. intensità. Quindi questo ha gravi conseguenze per il processo di trattamento e gli effetti collaterali per il paziente “, afferma Shegen.

READ  Leggera diminuzione della partecipazione al programma nazionale di immunizzazione

In futuro, i ricercatori vogliono anche utilizzare il nuovo metodo per vedere perché alcuni pazienti rispondono bene a un particolare trattamento e altri no. Ci sono differenze significative tra i diversi tipi di linfoma. Ciò rende difficile l’applicazione di diagnosi predittive in questo tipo di cancro. In tal modo, si esaminano le caratteristiche specifiche del tumore sulla base delle quali viene presentata una politica di trattamento diretta all’individuo. Questa più ampia analisi del DNA è in fase di sviluppo anche per il linfoma”, conclude Shegen.

L’importanza dei dati nella diagnosi del linfoma è stata dimostrata più volte negli ultimi anni. Ad esempio, in uno studio di VUmc, Antoni van Leeuwenhoek, Maastricht UMC+ e Medisch Spectrum Twente, tre anni fa. Lì, con l’aiuto dei big data aggiustare Un raro tipo di linfoma non-Hodgkin al seno (tumore linfonodale) è più comune nelle donne che hanno protesi mammarie.

Cerimonia di apertura 2022

Vuoi partecipare anche tu alla dichiarazione di apertura per ICT e salute il 31 gennaio 2022? I biglietti sono gratuiti, ma è davvero finita! Quindi non aspettare e Registrati velocemente.