QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Tadej Pojjakar, uno dei preferiti dai raffreddori, potrebbe già vincere il suo terzo monumento a 23 anni: “Attacco al Cypressa? Non lo so” | Milano Sanremo

Tadej Pojjakar Ha manipolato mirabilmente alla Tirreno-Adriatico la scorsa settimana. Dopodiché, la sua preparazione per il Milan Sanremo è stata ostacolata da un raffreddore. “Ho ancora il naso chiuso, ma mi sento pronto per correre”, ha detto il due volte vincitore del Tour un giorno prima della Primavera.

Nel 2020 Pujacar, che giovedì ha guidato per la prima volta la sua moto a causa del freddo, è arrivato 12° alla Milano-Sanremo. “Dopo ho imparato molto, soprattutto sulla fine della gara. È importante arrivare in finale il più vivace possibile”.

“Attacco alla Cipressa? Non lo so, dipende dal circuito”, Pogacar non fa vedere le sue carte. “Prendo anche in considerazione lo sprint e cercherò anche di farlo nel miglior modo possibile”.

Oggi Pascal Ackermann ha già ammonito la 19° vittoria stagionale degli Emirati, domani la numero 20? “Comunque la squadra è migliorata molto in questa stagione, siamo davvero al top in questo momento. Vincere da solo sarebbe eccezionale, ma sarei assolutamente felice se vincesse uno dei miei compagni di squadra”.

“La Milano-Sanremo è comunque una sfida emozionante. Il traguardo non è lontano da casa mia, Monte Carlo, quindi conosco molto bene la pista. Tuttavia è una delle gare più difficili da vincere”.

READ  Nonostante il gol dopo 32 secondi, la Juventus è ancora in parità al Villarreal | UEFA Champions League 2021/2022