QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Tap-tap, tap-tap… Perché gli indicatori di direzione fanno quel rumore? | cammello

L’unico rumore che la tua auto può fare senza che tu debba preoccuparti? Suoni degli indicatori di direzione. Inoltre, se non lo senti, sentirai immediatamente che qualcosa non va. Ma da dove viene questo suono universalmente conosciuto? “Una Volvo ha sfondato trecento rami secchi prima di trovare la nota più dolce.”

Se vuoi evitare incidenti stradali, è bene sapere cosa stanno pianificando gli utenti della strada intorno a te. Questo è stato davvero il caso quando siamo andati in viaggio con un cavallo e un carro. I gesti delle mani erano un modo per indicare che avresti deviato dal tuo lavoro o ti saresti fermato – un’usanza che vediamo ancora oggi tra cavalieri, ciclisti, scooter e conducenti di auto d’epoca. Un semaforo recente è obbligatorio per gli altri utenti della strada.

Mani, bandiere e luci lampeggianti

Il britannico Percy Douglas-Hamilton fece domanda per un brevetto nel 1909 per piccole lancette luminose che potresti attaccare ai lati della tua auto. Poiché erano mani, il messaggio era chiaro a tutti. Ma l’idea non ha mai preso piede. La star del cinema canadese e inventore Florence Lawrence sviluppò un’iniziativa meccanica per l’indicatore di direzione nel 1914. Dovevi premere un pulsante per mettere una bandiera in aria sul paraurti posteriore. Negli anni ’20 si presentarono alcune persone affidabili il traffico o pinne. Sono schizzati fuori dalla tua macchina quando hai tirato una corda, che ha appena dimostrato di causare parecchi incidenti.


citazioni

Nel 1939, l’americana Buick fu il primo marchio automobilistico a installare indicatori di direzione sulle sue auto.

Nel 1925, Edgar Walz Junior brevettò una luce leggermente più moderna con due frecce e un segnale di stop. Ma non ha mai venduto la sua invenzione alle case automobilistiche. Cinque anni dopo, Joseph Bell brevettò una torcia elettrica. Nel 1939, Buick of America fu il primo marchio automobilistico a installare gli indicatori di direzione nelle sue auto in fabbrica. Fino agli anni Cinquanta, tutti i tipi di ausili erano sufficienti per muoversi in sicurezza. Gli indicatori di direzione alla fine sono diventati obbligatori quando più auto familiari hanno colpito la strada.

rubinetto

È la luce lampeggiante di Bell che ha emesso il primo ticchettio. Per far lampeggiare la luce, Bell ha utilizzato una molla bimetallica. L’elettricità scorreva attraverso la sorgente, riscaldandola. Tuttavia, la molla bimetallica si riscalda a una velocità diversa. Questo ha piegato la molla in modo che la corrente raggiungesse brevemente la luce. Quel movimento fece un clic. Quando il metallo si è raffreddato, la molla è tornata alla sua forma originaria e la luce si è spenta.

Negli anni ’90 le sorgenti hanno perso la loro funzione. Un chip e un elettromagnete hanno preso il suo posto. Tuttavia, le case automobilistiche hanno continuato a installare la molla per preservare il suono. Abbiamo appena cliccato. Quello che senti oggi nella tua auto quando usi gli indicatori di direzione è un suono elettronico. Ha una sola funzione: ricordare al conducente che l’imbarcazione è a bordo.


citazioni

Su molte auto puoi controllare il volume con un pulsante o una leva, scegliere un suono diverso o persino disattivare il clic.

nuove possibilità

L’e-click ha il vantaggio di poterlo adattare alle proprie esigenze o preferenze. In molte auto è possibile controllare il volume con un pulsante o una leva, utile per i non udenti, per chi è nel traffico intenso o per chi ascolta musica ad alto volume. Puoi anche disabilitare il clic. Chiunque si avvalga del manuale di istruzioni della propria auto scoprirà che in alcuni casi è anche possibile scegliere un suono diverso.

Offrire ai tuoi clienti il ​​marchio perfetto è, ovviamente, anche un servizio fornito dal produttore del veicolo. Inoltre, c’è una parte del marketing in esso. Volvo ha fracassato trecento rami secchi prima di trovare la sua nota più dolce. E gli ingegneri che vanno nei boschi per questo, ovviamente, fanno notizia.

‘Patente a punti possibilmente nel 2024 in Belgio’: come funziona? Aumenterà la sicurezza stradale? (+)

“Ci sono due ragioni per l’autonomia ridotta nelle giornate fredde”: il professore spiega come si possono migliorare le prestazioni della propria auto elettrica

William Boeva ​​​​(33) guida questa macchina: “Abbastanza sorprendentemente, la mia macchinina è stata l’unica macchina che abbia mai dovuto modificare” (+)

READ  I cittadini dell'UE pagano per le emissioni di anidride carbonica di auto e case | i soldi