QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Testimone che il principe ereditario collabora di nuovo al processo di Marengo mentre Taghi è sotto processo | Peter R. è morto. de Vries

AmsterdamIl testimone del principe ereditario Nabil B. collaborerà. Ancora una volta nel processo olandese Marengo – il caso in cui è processato il signore della droga Redouane Taghi – darà ancora una volta risposte alle domande rivoltegli da giudici e avvocati. La Corte di Amsterdam lo conferma ai nostri colleghi di AD.nl. Alla fine di maggio, gli avvocati del testimone della corona hanno annunciato di aver sospeso temporaneamente la sua collaborazione a causa di problemi di sicurezza che circondavano la sua famiglia. Il giornalista criminale Peter R. De Vries, ucciso a luglio, ha aiutato Nabil B.




La liquidazione di Marengo – nome in codice scelto a caso, Marengo era il cavallo di Napoleone – riprenderà martedì prossimo, dopodiché verrà rilasciato martedì 21 e mercoledì 22 settembre per il controinterrogatorio pubblico del testimone principe ereditario Nabil B. Un portavoce del tribunale di Amsterdam ha confermato che il testimone principale collaborerà di nuovo. “Gli avvocati del principale testimone hanno detto alla corte che non ci sono più ostacoli al passaggio dei suoi interrogatori”. Peter Scott, uno degli avvocati del testimone principale, dice che non può spiegare perché il suo cliente dovrebbe collaborare di nuovo. “Non vogliamo commentare questo al momento. Lo faremo in tribunale”.

© ANP Graphics

Appuntamenti non rispettati


Citazione

Abbiamo lanciato varie grida di aiuto, ma non hanno risposto o non hanno risposto adeguatamente

Mi dispiace Peter R. De Vries, un confidente di Nabil B.

Durante un’udienza a fine maggio, l’avvocato Ono de Young, che lavora con Scott, ha dichiarato che era stato raggiunto il limite per un testimone della corona. “I problemi che il nostro cliente ha nelle discussioni con il Pubblico Ministero (OM) sulla sua sicurezza e quella della sua famiglia sono così gravi che non li considera responsabili di continuare su questa strada. Riguardano” questioni di sicurezza specifiche, de Jong disse. “Gli accordi non sono stati mantenuti. C’è un tentativo di fare pressione sulle persone coinvolte e impedirci di agire come avvocati da tutte le parti. Questo deve finire. Pertanto, ha detto il nostro cliente, sospendo la mia collaborazione in questo processo. “Lasciate che il pubblico L’accusa arriva al tavolo delle trattative. Sta a loro”.

Il testimone principale ha più volte lanciato l’allarme su quelle che, a suo avviso, sono misure di sicurezza insufficienti adottate dalla magistratura per lui e per i suoi cari. Sembrava avere tutte le ragioni per farlo: una settimana dopo che la pubblica accusa ha annunciato di aver stretto un accordo per testimoni chiave con lui, nel marzo 2018, il fratello di Nabil B è stato ucciso. Si presume che questo omicidio fosse una rappresaglia per il “tradimento” di Nabil B. Nel settembre 2019, questo è stato seguito dall’omicidio del suo avvocato, Dirk Wiersom. E a luglio, i Paesi Bassi sono rimasti sbalorditi dall’omicidio di Peter R. de Vries, che aveva agito come consigliere confidenziale del testimone coronarico. De Vries (1956-2021) parlava spesso dei problemi che il Testimone della Corona aveva con il governo. “Abbiamo inviato diverse richieste di aiuto, ma non c’è stata risposta o una risposta insufficiente”, ha detto il giornalista di cronaca nera.

Recuperare le udienze

Poiché il testimone principale non voleva più collaborare agli interrogatori dalla fine di maggio, alcuni degli interrogatori sono stati rinviati. Questi si riferiscono alle dichiarazioni da lui fatte sull’omicidio di Abi Belhaj (nel maggio 2016 ad Amsterdam), nonché sull’omicidio di Hakim Changachi nel gennaio 2017. Ciò è in parte dovuto al suo coinvolgimento in questo omicidio, che è stato un errore ( Changachi non era il bersaglio), ma un collega Sakan), Nabil B. alla giustizia e ha rilasciato dichiarazioni contro il principale sospettato, Ridouane Taghi.

Un altro argomento su cui il testimone del principe ereditario deve ancora essere ascoltato è l’iPhone ora controverso che aveva in suo possesso quando ha negoziato l’accordo di testimonianza del principe ereditario con la magistratura. Il contenuto dell’iPhone sembrerà Nabil B. Voleva sfruttare al meglio i suoi passi finanziari per diventare un testimone chiave. “Tutto fa schifo. Fino all’ultimo centesimo”, ha scritto alla sua ragazza. Sembra anche sapere che un ex testimone della corona ha ricevuto milioni dal sistema giudiziario. “Lo stato potrebbe non dare soldi. Il prestito è tra parentesi. Ma non puoi restituirlo comunque.”

Leggi anche:

Questa è una lunga lista di accuse contro Redouane Taghi

I messaggi di chat durante il processo mostrano come la banda di motociclisti si sia trasformata in un esercito di mercenari mafiosi: “Non vendere nulla ai nemici, muori e basta!” (+)

I nostri colleghi di Amsterdam di “Het Parool” sono stati avvisati dei problemi che circondano il testimone coronarico Nabil B nel nostro Podcast Taghi di 15 episodi. “Come sospettato, non ha mai spiegato nulla”. Ascolta l’episodio qui sotto.


READ  "Voleva solo il più grande trofeo di caccia possibile a Moo ...