QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Toshiba: gli HDD non sostituiranno completamente i dischi rigidi

Secondo Toshiba, i dischi rigidi sono essenziali in molti mercati e gli SSD non saranno del tutto inefficaci perché semplicemente non sono adatti a questo scopo.

I dischi rigidi sono e continueranno ad essere importanti per l’archiviazione dei dati. quello Dire Rainer Casey, Senior Director Business Development Storage Products, Toshiba Electronics Europe. Kaese, ovviamente, parla da sé: Toshiba, insieme a Western Digital e Seagate, è una delle uniche tre aziende al mondo che produce in serie i propri dischi rigidi. Eppure l’uomo ha ragione.

(capacità) HDD più che mai

Cita i numeri di Trendfocus, che dicono che l’anno scorso sono stati spediti 259 milioni di dischi rigidi. Ciò ha portato la capacità totale dei dischi rigidi in tutto il mondo a 1.338 zettabyte: un terzo in più rispetto al 2020. Mai prima d’ora è stata spedita una tale capacità di dischi rigidi, secondo Case.

La capacità è l’unità di misura importante lì. Se guardiamo alle unità fisiche, c’è un enorme calo in corso. Un decennio fa, ogni anno venivano venduti più di 600 milioni di dischi rigidi. Molto è cambiato da allora, specialmente nell’hardware di laptop e PC. Oggi, il disco rigido ha quasi completamente perso il suo posto in tali dispositivi a favore di un SSD. L’alta velocità è così tangibile che oggi un laptop con un disco rigido sembra lento e inutilizzabile.

Tuttavia, il prezzo di un terabyte di SSD non sta più diminuendo alla stessa velocità con cui i progressi tecnologici continuano a guidarlo. Che i coltivatori di HDD offrano sempre più capacità a un prezzo inferiore. Questo lascia un ruolo per i dischi rigidi.

READ  Samsung Galaxy S21 Ultra è lo smartphone preferito dal 2021

Indispensabile nel data center…

Keyes osserva giustamente che lo storage nei data center è in aumento. In tale ambiente, i dischi rigidi sono di gran lunga il mezzo più economico per archiviare i dati in blocco. Flash è molto costoso e non è disponibile in volumi sufficienti per soddisfare il fabbisogno di dati del data center.

Leggi anche

Il costo dello storage scende a circa 1 centesimo per gigabyte

I dischi rigidi rimangono interessanti anche nelle piccole imprese e persino all’interno delle famiglie, secondo Case. Quindi sottolinea la crescente popolarità dei dispositivi NAS per l’archiviazione centralizzata dei dati. Lo stesso vale per la videosorveglianza.

…ma non nel portatile

Tuttavia, Keys ci sembra piuttosto ottimista. Ad esempio, indica i giochi e l’archiviazione esterna per PC come un altro baluardo del disco rigido, mentre i casi d’uso legittimi stanno chiaramente diminuendo. Il capo di Toshiba ha notato che i laptop di oggi sono dotati di una capacità di archiviazione inferiore rispetto a prima, ma questo è vero solo in parte. I laptop o le workstation da gioco di fascia alta di oggi hanno anche 1 TB o più di spazio di archiviazione integrato, in SSD NVMe. Coloro che scelgono il percorso economico e combinano un SSD e un HDD software si sono immaginati di nuovo nel 2010.

Pertanto, la fiducia di Toshiba nei dischi rigidi è in parte giustificata, ma anche in parte motivata dal desiderio di dare a categorie di prodotti legacy come i dischi rigidi per PC il diritto di esistere. Lì, una sostituzione completa degli SSD è inevitabile e già una realtà. In effetti, nei data center non c’è motivo di sostituire il disco rigido. Al contrario: le unità con densità di storage più elevate vengono accolte a braccia aperte.

READ  Come viene generalmente ricevuto Nintendo Switch Sports?