QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Tre agenti feriti nello scontro con gli anti-movimenti della Nuova Zelanda: “Vergognoso” | All’estero

Martedì, Antivaxers ha indignato la polizia in Nuova Zelanda. Tre agenti sono rimasti feriti. Il primo ministro Jacinda Ardern ha condannato gli eventi come “estremamente vergognosi”.




Leggi tutte le notizie sul corona virus in questa vita

La tensione è aumentata dopo che la polizia ha accusato i manifestanti di aver scaricato feci umane alle forze dell’ordine quando hanno eretto barriere di cemento attorno a un campo di protesta. Secondo la polizia, i manifestanti hanno cercato di ostacolare gli agenti accorsi per spostare le barricate.

“Almeno tre agenti necessitano di cure mediche dopo aver spruzzato sui manifestanti una sostanza sconosciuta”, ha affermato la polizia in una nota. “Una persona è stata arrestata dopo aver tentato di sbattere contro un gruppo di agenti di polizia con un’auto”.

Circa 1.500 manifestanti

Due settimane dopo l’inizio della loro mossa, ispirata dai Canadian Freedom Caravanserragli, i manifestanti hanno continuato a trasmettere in streaming per tutto il fine settimana. Questo nonostante le chiamate della polizia per andarsene.

Il movimento, composto da circa 1.500 manifestanti, nasce come movimento antiestremismo. Nel frattempo, alcuni manifestanti hanno mostrato la loro lealtà all’estrema destra e hanno cantato messaggi contro il governo ei media.

La Nuova Zelanda, con una popolazione di cinque milioni di abitanti, ha registrato 53 morti per coronavirus dall’inizio della pandemia. Lunedì sono stati segnalati 2.377 nuovi casi.

I manifestanti di Corona nel parlamento della Nuova Zelanda non lasciano il posto a James Blunt o “Baby Shark” in ripetizione

I manifestanti di Corona in Nuova Zelanda inseguono i manifestanti canadesi e si radunano in massa a Wellington

READ  Sebastian Kurz, il prodigio della politica austriaca, si dimette: 'Entusiasmo calato'