QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Tre arresti per incidente in funivia in Italia

Tre persone sono state arrestate domenica in un incidente in funivia vicino al lago Magiur, nel nord Italia. Lo riferisce l’agenzia di stampa italiana ANSA. Nello schianto sono morte quattordici persone.

Riguarda l’ingegnere della funivia e il direttore e presidente esecutivo del fornitore di servizi. I sospetti sono accusati di omicidio colposo, causa di disastri imprevedibili e rimozione di strumenti per prevenire (gravi) lesioni dal disastro.

Secondo il pubblico ministero, il trio ha preso “un’azione deliberata”. L’inchiesta ha rivelato che uno dei sistemi di frenatura è stato danneggiato per impedire alla funivia di rallentare. Di conseguenza, non è stato possibile attivare il sistema di emergenza.

Inoltre, potrebbero esserci stati problemi con la funivia prima, ma non sono stati risolti abbastanza. Invece di sospendere la funivia, il freno di emergenza si è guastato nella speranza che il cavo non si rompesse mai. Tuttavia, l’impianto frenante avrebbe potuto evitare la caduta di domenica.

L’incidente è avvenuto in una funivia che va dal paese di Stresa alla città di Motoron. Un cavo si guasterà, causando la caduta del cavo a 300 metri davanti al punto finale sopra. Le autorità hanno affermato che la maggior parte delle persone è morta sul colpo. Due bambini, di 5 e 9 anni, sono stati ricoverati in ospedale con gravi ferite. Uno di loro è poi morto per le ferite riportate.

READ  Immaginati in Italia sulla punta meridionale del Belgio (Anversa)