QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Tre farmaci per l’emicrania cronica in un pacchetto base a determinate condizioni

Termini

Zorginstituut pone condizioni al rimborso: sono ammissibili solo i pazienti con emicrania cronica che non rispondono a due degli altri metodi di trattamento già compensati. Gli operatori sanitari e gli assicuratori sanitari devono ancora avere accordi chiari sull’uso appropriato, come i criteri per iniziare e interrompere se gli inibitori non producono risultati adeguati per il paziente.

Institute of Health Care: in attesa di una nuova domanda per l’emicrania episodica

Zorginstituut chiede anche al ministro di esentare un gruppo di 400-500 persone con emicrania cronica. Non hanno sempre attraversato tutte le fasi del trattamento con gli altri due farmaci, ma stanno già usando gli inibitori perché sono stati coinvolti in quello che viene chiamato il programma di accesso gestito per le aziende farmaceutiche.

Attacchi di emicrania

Le persone con emicrania episodica non sono ancora state compensate per gli inibitori del CGRP. La ragione di ciò è che finora non è stato presentato a Zorginstituut alcun file di ricerca che possa dimostrare quale gruppo di pazienti con emicrania episodica ha un reale valore aggiunto a questi farmaci. Una volta che le aziende farmaceutiche hanno presentato le loro domande, Zorginstituut può iniziare la valutazione. Con l’emicrania episodica, una persona sperimenta meno di 14 giorni di cefalea al mese.

È stato dimostrato che è efficace solo in una piccola percentuale di pazienti con emicrania cronica

I tre inibitori del CGRP che sono stati valutati sono: erenumab (Aimovig®), fremanezumab (AJOVY®) e galcanezumab (Emgality®). La ricerca scientifica fornisce prove che questi farmaci funzionano in pazienti con emicrania cronica resistenti al trattamento con gli altri due farmaci per l’emicrania inclusi nel pacchetto standard. Del 20%, il numero di giorni di emicrania al mese è stato dimezzato. Per loro, questo significa un significativo miglioramento della loro qualità di vita. Con l’emicrania cronica, una persona ha mal di testa per almeno 15 giorni al mese, di cui almeno 8 giorni sono emicranie.

READ  Stoptober a Isala - Focus RTV

Seconda valutazione degli inibitori CGRP

Zorginstituut in precedenza (nel 2019) aveva valutato erenumab per il trattamento di pazienti con emicrania cronica ed episodica. All’epoca, il nostro consiglio al ministro era di non sostituire il farmaco dalla confezione base, poiché erenumab chiaramente non funzionava meglio ed era anche significativamente più costoso dei farmaci esistenti per l’emicrania.

Le principali conseguenze dell’emicrania

Poiché le emicranie hanno conseguenze così gravi per la vita quotidiana dei pazienti, Zorginstituut ha quindi preso l’iniziativa di esplorare, con gli operatori sanitari e le associazioni di pazienti pertinenti, la popolazione di pazienti con emicrania per i quali gli inibitori del CGRP potrebbero essere un valore aggiunto. Il risultato è stato che questo era il caso dei pazienti con emicrania cronica che (non più) rispondevano ai farmaci esistenti per l’emicrania. Successivamente, i produttori congiunti di prodotti CGRP hanno presentato un ordine di rimborso per tre inibitori CGRP per questo specifico gruppo di pazienti.

Accordi sull’uso appropriato

Gli inibitori del CGRP costano circa 6000 euro per paziente all’anno. Zorginstituut consiglia al ministro di stabilire una serie di condizioni aggiuntive per l’inclusione nel pacchetto di base. Uno di questi requisiti è che i pazienti con emicrania cronica saranno compensati per un inibitore del CGRP solo se il trattamento con topiramato o valproato e quindi con la tossina botulinica A (Botox) non ha dimostrato di funzionare. È anche importante che i pazienti smettano di assumere un inibitore del CGRP se non sembra funzionare. Gli accordi sull’uso appropriato vengono presi in stretta consultazione con i neurologi del mal di testa e le compagnie di assicurazione sanitaria. Si stima che tra 2.700 e 3.600 pazienti con emicrania cronica possano ricevere un inibitore del CGRP.

READ  Continua a fare il test per il tampone COVID-19 per prevenire la diffusione - Suriname Herald

Assistenza buona e accessibile per tutti gli olandesi

L’assistenza sanitaria olandese è una delle migliori al mondo. Tutti lo pagano attraverso le tasse e l’assicurazione sanitaria di base obbligatoria. Per conto del governo, Zorginstituut garantisce che la nostra assistenza sia di qualità e conveniente e tale rimarrà. Tutto questo per spendere i nostri soldi in cure solo su trattamenti di valore che hanno già dimostrato di funzionare. In definitiva, stiamo facendo queste scelte complesse e necessarie per e per conto di 17 milioni di olandesi. In modo che in futuro tutti possano continuare ad avere accesso a cure di qualità a prezzi accessibili.