QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Trump vede molti repubblicani affluire a DeSantis

Due repubblicani su tre preferirebbero che Donald Trump non si candidasse alla presidenza nel 2024.

I sondaggi di opinione non sono elezioni. quella di Stati Uniti oggi Tuttavia, la Suffolk University tende ad essere piuttosto solida, suggerendo che Donald Trump è in caduta libera. Questo è preoccupante per lui, così poco dopo aver annunciato molto presto la sua candidatura alla presidenza nel 2024.

Alla domanda sul loro candidato preferito, il 31% di un ampio gruppo di repubblicani e indipendenti di tendenza partigiana ha risposto “Donald Trump”, ma quasi il doppio (61%) ha scritto “altro candidato”.

Non si tratta di ripudiare il trumpismo: per la stragrande maggioranza degli interpellati va preservata la linea nazionalista populista, ma con un volto nuovo da vendere.

Il 45% degli intervistati spera che Trump ritiri la sua candidatura e solo il 47% spera che si candidi alle primarie. Il sessantacinque per cento spera che Ron DeSantis, il governatore della Florida, si candidi.

Alcuni intervistati sembrano aver trattato Trump come una persona. Il 64% ha un’immagine positiva di Trump, ma il 23% ne ha una negativa. Numeri mai visti da quando Trump è entrato in carica nel 2016. Sembra che lo scetticismo sulle possibilità di Trump come candidato in particolare sia stato colpito duramente. I sondaggi hanno anche chiesto agli elettori di tutte le sette cosa avrebbero scelto di votare se le elezioni si fossero tenute oggi. Trump perderebbe contro Joe Biden, dal 40% al 47%, mentre DeSantis batterebbe Biden, dal 47% al 43%.

“Gli elettori repubblicani e altri conservatori sembrano avere un assaggio del trumpismo senza Trump”, ha concluso David Paleologos, direttore del Center for Policy Research presso la Suffolk University. Stati Uniti oggi. Un altro sondaggio di questa settimana ha suggerito che DeSantis avrebbe vinto le primarie con il 52% e Trump con solo il 38%.

READ  Un minorenne è stato arrestato dopo aver inviato un video scioccante al fratello maggiore della rissa, Lola (12). All'estero

Considera la divisione

Tuttavia, questo non significa necessariamente che i giorni di Trump siano contati, ha avvertito Paleologos. Nel duello per la nomination con DeSantis, Trump oggi sembra non avere scampo. Ma se diversi sfidanti si fanno avanti per Trump e si dividono la torta, Trump può ancora vincere la goccia più lunga nella corsa a eliminazione diretta, proprio come ha fatto nel 2016. Solo che non è chiaro come vincerà le elezioni nazionali contro Biden o un altro Democratico.

In un altro sondaggio recente, Trump è chiaramente ancora il numero uno. Tuttavia, si tira indietro comunque. E che mentre altri candidati come DeSantis e l’ex vicepresidente Mike Pence stanno solo flirtando con la candidatura, solo Trump ha preso ufficialmente il sopravvento.

DeSantis sta agendo con crescente fiducia. Ha guadagnato popolarità con la sua opposizione agli impegni di Corona e ora ha annunciato un’indagine ufficiale sulla “pratica scorretta dei vaccini nel suo stato”. Ma in Florida, ci sono state molte morti per Corona in modo sproporzionato.