QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Tunjung in Indonesia pone fine alle Olimpiadi di Lien Tan | le Olimpiadi

Lien Tan non è sopravvissuto alla fase a gironi dei campionati di badminton ai Giochi Olimpici. La 30enne belga non ha potuto competere con l’indonesiana Gregoria Mariska Tongong nella sua seconda partita.

Dopo aver vinto il suo primo set match, Lien Tan ha dovuto affrontare mercoledì Gregoria Mariska Tongong, 14° a Tokyo e 22° al mondo. Per il vincitore del duello, il biglietto per le finali 1/8 era pronto.

Tan (BWF-38) è partito bene contro l’indonesiano, un po’ nervoso all’inizio del match. La nostra contadina ne ha approfittato facendo un piccolo distacco, che è riuscita a mantenere 6-4.

Poi Tunjung si rialza, inizia a fare meno errori e passa in vantaggio con una media di 7-0: 11-6 per l’indonesiano. Tan era un po’ confusa e non riusciva a trovare le giuste lunghezze nei suoi tiri, Tongong ha vinto il primo set con ampio margine: 21-11.

Anche nel gruppo 2 Tunjung era dominante. Il numero 22 del mondo non tradiva quasi nulla e Tan lavorava duramente in ogni momento. Che ha funzionato un paio di volte tra di loro – Tan ha vinto lo scambio più lungo della partita – ma Tunjung non ha più potuto mangiare se stesso e ha vinto anche il set 2, 21-17.

Per Lian Tan le Olimpiadi stanno finendo. Ha anche fallito nella fase a gironi nel 2012 e nel 2016. La vincitrice del gruppo Tongong si è qualificata per le finali 1/8.

Peccato non poter passare attraverso i gruppi

Dopodiché, Lian Tan aveva in mente. “Nel primo set le ho dato troppe opzioni in campo. Ha creato un problema. Alla fine del secondo set ha giocato molto bene. Se avessi giocato così dall’inizio, avremmo potuto avere una competizione diversa”, dice Tan.

“Tungong è ovviamente una buona giocatrice. Ho fatto del mio meglio e nel secondo set ho dato il massimo. Ma ai massimi livelli dipende dai dettagli e le ho dato molte possibilità di fare il suo gioco”.

Il padre di Tan è indonesiano, proprio come il suo avversario di oggi. “È sempre così speciale giocare contro gli indonesiani”, sorride. “È diverso dal giocare contro qualcuno di un altro paese. Mio padre è indonesiano e ho anche molti membri della mia famiglia lì. Quindi è sempre divertente giocare contro qualcuno dell’Indonesia”.

Come nelle due precedenti partite, Tan non è sopravvissuto alla fase a gironi. “Ma ora è diverso”, dice. “Non ho avuto possibilità contro la testa di serie ora. Questo è positivo. Ho lavorato sodo. Peccato non averlo fatto attraverso il gruppo, perché quello era in realtà il mio obiettivo”.

“Parigi 2024? Vedremo, non lo so ancora. Se mi piace ancora e mi diverto, forse continuerò. Al momento non ho fretta di fermarmi. Mi diverto comunque ad allenarmi e ai tornei”.

Guarda Tan vincere il rally più lungo della partita:

Il gruppo Zo ha battuto Tunjung de 1e:

Tunjung ottiene il lavoro nel gruppo 2:

Tan: “Hai dato a Tongong molte possibilità”

Girone M (singolo femminile)
Gregoria Mariska Tonjung (Eno) Theat Hatter Dhozar (orso) 2-0 (11-11, 21-8)
Lian Tan Theat Hatter Dhozar (orso) 2-0 (21-6, 21-8) Trasferimento
Lian Tan Gregoria Mariska Tongong (Eno) 2-0 (11-21, 21-17) Trasferimento

posizione nel girone M.

NS W Quinto gruppi
1. Gregoria Mariska Tonjung (Eno) 2 2 4-0
2. Lian Tan 2 2 2-2
3. Theat Hatter Dhozar (orso) 2 2 0-4
READ  Conor McGregor sfoggia uno yacht Lamborghini da 3 milioni di sterline, ma: "Ci vorrà un anno per riprendersi dall'infortunio" | tempo scaduto