QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Un aereo russo con 28 persone a bordo si è schiantato sulla penisola di Kamchatka, tutti morti

L’aereo, un Antonov An-26, era in viaggio da Petroblavovsk a Balana, sulla penisola di Kamchatka, nell’estremo oriente della Russia. L’aereo stava appena iniziando ad atterrare quando improvvisamente ha smesso di prendere contatto a 10 chilometri dall’aeroporto di Palana ed è scomparso dai radar.

A bordo c’erano 6 membri dell’equipaggio e 22 passeggeri, compreso il sindaco di Palana. Sono stati chiamati due elicotteri e un aereo per cercare l’aereo scomparso.

Dopo diverse ore di ricerche, il relitto dell’aereo è stato ritrovato a 4 chilometri dall’aeroporto di Palana. Lo hanno confermato le autorità aeronautiche russe. I media russi hanno detto che ha colpito una roccia mentre cercava di atterrare in caso di maltempo, ma non ci sono ancora conferme ufficiali. È chiaro che tutti i 28 a bordo sono stati uccisi.

Era un aereo della Kamchatka Aviation Enterprise. È in servizio dal 1982. Secondo il direttore della compagnia, l’aereo era in buone condizioni tecniche.

Nel 2012, un Antonov An-28 si è schiantato contro una montagna prima di atterrare a Palana. L’aereo stava effettuando lo stesso volo da Petropavlovsk a Palana. 10 dei 14 passeggeri sono stati uccisi. Morti anche i due piloti. L’autopsia ha rivelato la presenza di alcol nel sangue.

READ  Il giudice supremo polacco respinge la sentenza della Corte europea sullo stato di diritto | all'estero