QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Un centesimo ostacolo per il governo belga per accettare il piano energetico europeo: “il metodo di calcolo non è accettabile”

Ma c’è disaccordo su come questo denaro sarà distribuito tra gli Stati membri. Anche il metodo di calcolo non è approvato dal governo belga. Dei 300 miliardi, solo 20 miliardi sono soldi veri, che devono arrivare attraverso la vendita di quote aggiuntive. In base a questi diritti di emissione, le aziende “acquistano” il permesso di emettere gas serra.

La Commissione propone di distribuire 20 miliardi secondo il metodo utilizzato anche per il Corona Recovery Fund. Problema: questo metodo di calcolo non è adatto per il Belgio. Si basa sul nostro PIL del 2021 e sulla buona performance della nostra economia l’anno scorso. Di conseguenza, il nostro Paese minaccia di ottenere un miliardo in meno dal Corona Recovery Fund. Quindi al governo non piace questo metodo di calcolo per il piano energetico.

“Sarebbe molto meglio guardare alla dipendenza energetica degli Stati membri”, ha detto il ministro degli Esteri Dermine a Canac e Le Soir. “In questo modo, secondo i calcoli della dirigenza, il Belgio riceverà più di 500 milioni di euro invece dei previsti 270 milioni di euro. Il metodo di calcolo proposto non è accettabile per noi”. Il ministro del gabinetto Alexandre de Croo (Open VLD) è stato informato che il Belgio non poteva ancora sostenere la proposta di finanziamento di RepowerEU in un vertice speciale a Bruxelles lunedì.

READ  Il prezzo di Bitcoin (BTC) termina la settimana in rosso ma le balene continuano a comprare, cosa contano i prezzi? » Insider cripto