QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Un dipendente (59) è stato licenziato dopo 22 anni di servizio per aver ottenuto un iPad  al di fuori

Un dipendente (59) è stato licenziato dopo 22 anni di servizio per aver ottenuto un iPad al di fuori

Portare a casa un iPad, sapendo che non è tuo ma dell’azienda per cui lavori? Ciò ha comportato il licenziamento con effetto immediato di un dipendente della compagnia aerea olandese KLM. Il 59enne è andato con rabbia in tribunale, ma non ha ricevuto appello. “Questo è un comportamento gravemente colpevole”, si legge nella sentenza.

L’uomo lavora presso KCS, la società di catering ufficiale di KLM, dal 2001, e quindi può essere considerato un dipendente esperto. Nella sua ultima posizione è stato coinvolto nello smistamento di carri e container. Anche il 24 settembre dell’anno scorso. Quel giorno, lui e alcuni colleghi erano impegnati a riempire un contenitore. Poi il suo collega è venuto da lui con un iPad che ha trovato in un bidone della spazzatura. Dalla sentenza di venerdì non era chiaro che tipo di container fosse.


citazioni

So che quando trovo qualcosa devo consegnarlo al caposquadra. Questa volta non l’ho fatto perché il mio collega ha detto che potevo portarlo a casa.

ex dipendente

L’uomo ha preso l’iPad del suo collega e poi se l’è portato a casa senza informare il suo manager. “So che quando trovo qualcosa devo consegnarlo al caposquadra. Questa volta non l’ho fatto perché il mio collega ha detto che potevo portarmelo a casa”, ha detto in seguito l’uomo al suo datore di lavoro. ha risposto inesorabilmente. L’uomo è stato immediatamente licenziato. Nella lettera di dimissioni, l’azienda ha fatto riferimento alle circostanze dell’uomo, inclusi il lungo servizio e le sue circostanze personali, ma ciò non ha portato a una decisione diversa.

READ  Al Club Brugge la situazione è completamente fuori controllo

Immagine illustrativa. © Afp

La giovane famiglia è il capofamiglia della famiglia

Secondo KCS, c’è una causa urgente di licenziamento perché il dipendente “si è impossessato illegalmente” dell’iPad. L’azienda sa da almeno 20 anni che sequestrare oggetti senza il permesso del gestore significa licenziamento immediato, anche se gli oggetti sono di modico valore. Il dipendente era a conoscenza di questa rigida regola, secondo il datore di lavoro.


citazioni

Il dipendente riconosce che non avrebbe dovuto portare l’iPad a casa con sé e che avrebbe dovuto darlo al caposquadra.

Il dipendente riconosce che non avrebbe dovuto portare l’iPad a casa con sé e che avrebbe dovuto darlo al caposquadra. Dice che sospettava che fosse un iPad rotto con cui il proprietario si era separato. Ora l’uomo dice di aver giudicato male. Sostiene di non avere cattive intenzioni e di stare bene da 21 anni. Nota inoltre che ha 59 anni e mantiene una giovane famiglia e che è difficile trovare un altro lavoro a causa della sua età.

correttamente respinta

Il giudice ha affermato che questa azione ha danneggiato in modo permanente il rapporto tra KCS e il dipendente. La natura e la gravità della condotta del dipendente, unitamente alla natura della sua posizione, fanno sì che KCS non avrebbe potuto scegliere una misura meno grave. Inoltre, non è una penna stilografica o un blocco note, ma un iPad. L’iPad rappresenta senza dubbio un certo valore ed è pensato per archiviare dati non destinati a nessun altro.

READ  Zolt Wargem segna il fondamentale volteggio nel seminterrato contro Syring e Vossen segna l'unico gol | Jupiler Pro League 2021/2022

Quindi il dipendente è stato giustamente licenziato in sede giudiziaria e quindi non gli verrà corrisposta alcuna retribuzione arretrata. Tuttavia, deve sostenere i costi delle procedure.