QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Un giudice sospende a tempo indeterminato il processo in Egitto per l’omicidio di uno studente italiano | All’estero

Il suo corpo mutilato è stato ritrovato pochi giorni dopo il suo rapimento in un sobborgo della capitale. La sua morte ha suscitato indignazione in Italia e tese le relazioni diplomatiche tra i due paesi.

Il processo italiano è iniziato giovedì in un tribunale del carcere di Rabiba, ma il giudice ha immediatamente ritenuto impossibile perseguire i quattro imputati, membri della sicurezza dello Stato egiziano, che devono essere formalmente informati della procedura.

L’Egitto, che ha respinto le accuse, ha rifiutato di fornire i suoi dettagli di contatto ai tribunali italiani. Pertanto, il tribunale non può dimostrare che gli agenti eludono volontariamente il loro dovere di essere presenti sulla scena del crimine. Tuttavia, in un’udienza preliminare a maggio, un giudice ha stabilito che la frenesia dei media che circondava il caso era sufficiente a suggerire che i quattro lo sapessero.

“Questa è una battuta d’arresto, ma non ci arrenderemo”, ha detto l’avvocato della famiglia Regeni dopo essere stato informato che era in corso un processo. indefinitamente impiccagione. A sostegno della famiglia, il governo del Primo Ministro ha intentato una causa civile.

La famiglia non ha ancora trovato giustizia in Egitto. L’anno scorso, il procuratore generale ha detto che non avrebbe perseguito gli agenti coinvolti perché non sapeva chi ci fosse dietro l’omicidio dello studente.

READ  Ha multato il presidente brasiliano per essersi difeso senza ...