QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Un “marchio automobilistico italiano” viene multato milionario dal governo perché non è veramente italiano

Un “marchio automobilistico italiano” viene multato milionario dal governo perché non è veramente italiano

All’inizio di quest’anno è successo qualcosa di strano nel mondo dell’auto. L’Alfa Romeo ci ha preparato per mesi per l’arrivo della sua nuova “Milano”, ma è stata costretta a cambiare il suo nome in “Milano” poco dopo il suo lancio.Jr‘. Il motivo è semplice: l’auto non è costruita in Italia e secondo il governo italiano è omologata Nessun nome italiano. Poco dopo, lo stesso governo raccolse un’altra nave FiatTopolinoPoiché le microcar vengono costruite in Marocco, le s Bandiere italiane sui lati Perché non lo accetteranno… e non sono ancora pronti.

Auto cinesi con giacche italiane

IL Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato – un’agenzia governativa con un nome dolce che ti piacerebbe rubare – sta facendo causa a un altro produttore per aver travisato le origini italiane delle sue auto. Questa volta non si tratta di un produttore noto come Fiat o Alfa Romeo, ma di TR Automobiles. Non ne ho mai sentito parlare? Questo è in poche parole DR: il marchio vende modelli di aziende cinesi come Chery, JAC e BAIC con una giacca italiana dal 2006, e quelle giacche italiane – leggi: un nuovo frontale e alcuni stemmi diversi – sono attaccate su quelle auto in Italia .

Tuttavia, l’AGCM ha ora deciso che questi cambiamenti non sono abbastanza radicali da qualificarsi per l’Assemblea italiana. Inoltre in Italia si registrano solo casi accertati di loghi, il che non basta certo. Inoltre, l’AGCM teme che DR Automobiles si descriva come italiana e che i suoi modelli come “Made in Italy” nelle sue comunicazioni di marketing. Questo è molto fuorviante per lo sciovinista che parcheggia con orgoglio la sua Cheri rinnovata davanti alla pizzeria. Il risultato: un grasso Pasta! DR Automobiles multata di 6 milioni di euro.

READ  L’Albania vuole accogliere i richiedenti asilo italiani, i paesi dell’Ue osservano attentamente