QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

‘Un membro della famiglia mi ha violentata’: la principessa belga scomparsa Marie-Christine ha intonacato 1,7 milioni di fiamminghi in TV nel 1994 | Proprietà

ProprietàL’episodio di Telefacts più visto di tutti i tempi e uno dei più discussi. “Danny’s Choice” è il primo reportage di oggi con la principessa Marie Christine (71). All’epoca andava bene per 1,7 milioni di telespettatori, e anche adesso la franchezza della zia di re Filippo non è ancora visibile. Ha parlato del suo divorzio e dello stupro da parte di un parente. I membri della famiglia reale raramente parlano così apertamente, ha detto il regista Peter Van Kamp.

Nel 1994, Peter van Kamp – all’epoca un giovane reporter di VTM – si recò a Los Angeles per visitare la scontenta principessa Mary Christine – la figlia maggiore del re Leopoldo III e della sua seconda moglie Lillian Bayles. “Oggi i membri della famiglia reale rilasciano interviste occasionali, ma negli anni ’90 non era così”, spiega il giornalista. Improvvisamente si scopre che la principessa Marie Christine ha infranto quella regola non ufficiale. Ha rilasciato un’intervista molto ben educata sulla rivista in lingua francese Ciné Télé Revue. Abbiamo appreso da questo che ha vissuto una vita affascinante a Los Angeles”. L’allora presidente Van Camp gli ordina di organizzare un’intervista con Mary Christine. “Il mio caporedattore mi ha dato un contatto a Los Angeles ed è andato a cercarmi. Per coincidenza, si è scoperto che la principessa si trovava nella stessa strada con la persona che mi ha chiamato, quindi la conversazione è stata rapidamente risolta. Dopo averle dato il suo consenso, ho chiesto alla principessa se potevo essere a Los Angeles dopo una settimana. Aveva in programma un evento con Elizabeth Taylor e Arnold Schwarzenegger, dove naturalmente voleva essere fotografata”.

READ  Lascia che Meilandjes guardi il tuo portafoglio: "La BV è una società multimilionaria" | spettacolo

Van Camp – con una troupe televisiva al suo seguito – vola con la testa in America. “Inizialmente pensavamo che la principessa stesse esagerando, ma si scopre che su Sunset Boulevard stava dicendo la verità. Dopotutto, c’era un enorme cartellone pubblicitario che pubblicizzava la festa, e Principessa Maria Cristina del Belgio Era uno degli ospiti famosi”.

Maria Cristina © RV

Rivelazione eccezionale

All’inizio, i rapporti di Van Camp sembrano concentrarsi esclusivamente sull’affascinante vita di Marie Christine. “Mi sentivo come un pesce nell’acqua interstellare a Los Angeles e amavo tutta l’attenzione che ricevevo. Ma più tempo passavo con lei, più quello strato di crosta scompariva e diventava più schietto”, spiega il giornalista. “Divenne subito chiaro che questa separazione dal suo passato era davvero radicale. Ad esempio, la principessa ha parlato della sua infanzia solitaria tra le mura del palazzo, del suo difficilissimo rapporto con la famiglia reale, del rapporto inesistente con la madre e della loro molti litigi. Inoltre, ha anche detto che lei – con l’aiuto del re cattolico Baldovino – è riuscita a divorziare dal suo primo marito e che quando aveva 17 anni un suo lontano parente l’ha violentata durante una festa. Quelle scoperte hanno sconvolto il nostro Paese . 1,7 milioni di persone hanno visto questo rapporto in quel momento, rendendolo il programma televisivo più trasmesso finora”.

Principessa Maria Cristina

Principessa Maria Cristina © DPG Media

Se vuoi individuare un Van Kamp molto giovane in questo rapporto, devi impegnarti molto. Ad esempio, Van Camp appare solo una volta, quasi per caso. “Il caporedattore pensava che anche a 28 anni sembrassi troppo giovane per questo tipo di reportage. Ecco perché dovevo stare fuori dai giochi, non potevo nemmeno leggere il mio lavoro”, ride van Kamp. “Peccato, ma sono ancora molto orgoglioso di questa trasmissione. Sono stato nominato per l’Het Gemeentekrediet Press Prize (oggi Belfius Press Prize, editore) e il giorno dopo ho ricevuto solo recensioni entusiastiche sui giornali. Ho visto il servizio io stesso due anni fa, e ne sono ancora orgoglioso. E prima di chiedere, la principessa era così felice con se stessa. Aveva biglietti di Natale per anni dopo. In una busta con il suo nome e indirizzo in lettere graziose. “

Niente più contatti

Nel 2001, Van Camp ha visitato la Principessa per la seconda volta, sempre per Telefacts. “Questo rapporto è stato meno banale”, afferma Van Kamp. “La principessa aveva poi avuto una serie di disgrazie, ed era quasi per terra. Non era chiaro come avesse perso i suoi soldi, ma il fatto era che stava cercando lavoro in America. Attraverso quel secondo colloquio, voleva anche incoraggiare Belgio per aiutarla. Ma si è scoperto che è completamente sbagliato. Dopo la mia relazione, uno dei miei colleghi ha fatto un pezzo di follow-up. È stato indagato se Marie Christine meritasse il soggiorno, o qualcosa del genere. Sembra che non sia il caso. Marie Christine l’ha scoperto tramite qualcun altro ed era arrabbiata. Anche con me, sì. Da allora non ho comunicato con lei, ma conservo i bei ricordi. “

“Danny’s Choice” un nuovo episodio ogni venerdì su hln.be.

Leggi anche

Dany Verstraeten dà un’occhiata al rapporto di alto profilo “Zillion”: “Gli spettacoli porno che ti danno ancora le orecchie rosse”

Nel Dungeon di Dutroux: Danny Verstraiten dà un’occhiata a Turning the Country Upside Down

La principessa Lilian, l’eremita di Argenteuil ferito, scosse il nostro Paese 80 anni fa (+)

Maria Cristina

Maria Cristina © RV