QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Un siriano (26) è sospettato di aver commesso un duplice attentato a Duisburg: un morto e un’altra vittima che voleva decapitarlo | al di fuori

Un uomo siriano di 26 anni è stato arrestato in relazione a due accoltellamenti a Duisburg, in Germania, che hanno causato la morte di una persona, ed è sospettato dell’attacco “islamico” a doppia lama. Lo ha riferito venerdì la Procura federale.

L’uomo è sospettato di aver commesso un attacco di coltello in un centro fitness il 18 aprile che ha ferito quattro persone. Uno di loro era in gravi condizioni.

Aspetto. Attacco con coltello in un fitness club tedesco

Inoltre, avrebbe anche accoltellato a morte un uomo la domenica di Pasqua, a meno di un chilometro dal centro fitness. Secondo Der Spiegel, ha tentato di decapitare la vittima. Sulla scarpa del sospettato è stato trovato il DNA della vittima mortale di 35 anni e di uno dei feriti al centro fitness.

Il movente del sospetto colpevole inizialmente non era chiaro, ma ci sono “indicazioni di un movente islamico”, ha riferito un portavoce di Der Spiegel. L’ufficio del pubblico ministero di Dusseldorf, inizialmente incaricato delle indagini, aveva già riferito martedì che c’era un movente “islamico”.

Il caso sarà preso in carico dall’ufficio del procuratore federale di Karlsruhe, che è responsabile dei casi più complessi in Germania, compresi i casi di terrorismo.

L’indagato, di cui non sono stati rilasciati dettagli, finora ha taciuto.



READ  La Russia vuole mantenere questa città ad ogni costo, ma l'Ucraina sta avanzando: "Se perdono Kremina, la loro intera linea di difesa crollerà".