QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Un trattamento speciale per i malati di cancro al seno previene la chemioterapia o farmaci non necessari | Salute


"في سرطان الثدي الثلاثي السلبي ، نعلم أن الجهاز المناعي أمر بالغ الأهمية. لقد اكتشفنا أن حوالي 20 في المائة من تلك المجموعة لديها العديد من الخلايا المناعية في الثدي التي تزيل الخلايا السرطانية. تشير الدراسات إلى أن هؤلاء النساء لا يحتجن إلى أدوية أو العلاج الكيميائي. ويكفي التشعيع بشرط أن تكون الغدد الإبطية "نظيفة".

ومع ذلك ، لم يتم تطبيق هذا العلاج بعد في الممارسة العملية. وفقًا لما قالته لين ، ستبدأ قريبًا دراسة في هولندا ، حيث ستُمنح النساء فرصة العلاج بالطريقة الجديدة. على أي حال ، فإن الآفاق واعدة. "اكتشف الباحثون في أوروبا أن خطر الإصابة بورم خبيث في المجموعة التي تحتوي على العديد من الخلايا المناعية هو 2 في المائة فقط بعد 15 عامًا. هذا الخطر منخفض للغاية."

Afspelen knop

L’immunoterapia trasforma le cellule buone in azione

Alcune donne non hanno quelle cellule immunitarie, o ne hanno alcune. L’immunoterapia può aiutare in questo gruppo. Secondo Lin, questo trattamento assicura che il sistema immunitario stia lavorando per distruggere le cellule tumorali. Il metodo di trattamento viene già utilizzato con successo contro altre forme di cancro, come il cancro del polmone, del colon e della pelle.

L’immunoterapia del cancro al seno non è ancora un trattamento standard nei Paesi Bassi. “In questo momento questo accade solo con la chemioterapia. In futuro vogliamo vedere se l’immunoterapia da sola è sufficiente e quindi i pazienti non devono sottoporsi a chemioterapia”.

Un patologo può vedere al microscopio chi ha molte, poche o nessuna cellula immunitaria. Per selezionare le persone che beneficiano dell’immunoterapia prima e meglio, dovrebbe essere sviluppato un test per questo, dice Lynn. Ciò dovrebbe garantire un’elaborazione inferiore a quella eccessiva.

I ricercatori non sanno perché il numero di cellule immunitarie nel seno di ogni donna varia. “Questo è Domanda da un milione di dollari“Sarebbe fantastico se lo sapessimo”, dice Lynn. “Allora puoi davvero iniziare con la prevenzione”.

Il seno può spesso essere preservato

In definitiva, la chirurgia è ancora il trattamento più importante per il cancro al seno. Quindi il chirurgo rimuove il tumore. Anche l’irradiazione è ancora necessaria, perché alcune cellule tumorali si spostano nel seno e possono essere rimosse solo in questo modo.

Tuttavia, il seno può spesso essere preservato. “Ora stiamo lavorando principalmente con il metodo di salvataggio del seno”, afferma l’oncologa Pia Lemerre dell’ospedale di Elkerliek. “Le amputazioni si verificano ancora, ma meno che in passato. La proporzione ora è di circa settantatrenta”.

Negli ultimi cinque-dieci anni, i chirurghi hanno anche prestato maggiore attenzione alla ricostruzione del seno. “Succede sempre più magnificamente. Lavoriamo in modo diverso rispetto a prima. Ad esempio, rimuoviamo il tumore dal basso. Il seno diventa più piccolo, ma la forma viene mantenuta. Senza una grande ammaccatura”, afferma il medico.

Una cura e un vaccino senza chirurgia sono ancora lontani

L’intervento chirurgico, l’amputazione o la lumpectomia per salvare il seno ha scarso effetto sul tasso di sopravvivenza dei pazienti con cancro al seno. Dipende principalmente dalla presenza di metastasi. In questi giorni è meno comune. Secondo Mir, ciò è dovuto al miglioramento dei trattamenti. Il risultato è che i chirurghi ora eseguono meno interventi chirurgici alle ascelle per prevenire (potenziali) metastasi ai linfonodi. “A meno del 5 per cento”, dice Le Maire.

L’esame della popolazione, a cui sono state invitate donne a partire dai 50 anni, ha già portato a una diminuzione del numero di amputazioni. Di conseguenza, il cancro al seno viene rilevato prima rispetto al passato.

In futuro, potrebbe non essere necessario utilizzare un coltello per curare il cancro al seno. Ma quegli studi sono ancora agli inizi. UMC Utrecht, tra gli altri, sta attualmente conducendo uno studio. Un vaccino contro il cancro al seno, che potrebbe anche essere un’opzione futura, è ancora molto lontano.

Sfortunatamente, questo contenuto non può essere visualizzatoNon abbiamo il permesso per i cookie necessari. Si prega di accettare i cookie per visualizzare questo contenuto.

Copyright © All rights reserved. | Newsever by AF themes.