QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Un uomo neozelandese di 26 anni perde almeno sette membri della sua famiglia in un tragico incidente d’auto: “È andato tutto via in pochi secondi” | All’estero

Pedro Clariman, 26 anni, domenica scorsa ha fatto un pisolino in macchina mentre il suo patrigno accompagnava lui e altri sette membri della sua famiglia a casa dopo un funerale nella città neozelandese di Christchurch. Ma quando il giovane si è svegliato, si è scoperto che il suo peggior incubo si era avverato. Il camion ha colpito un rimorchio e in un istante Pedro ha perso fino a sette membri della sua famiglia, inclusa la figlia di 10 mesi.


TVdB


Ultimo aggiornamento:
22-06-22, 22:34


fonte:
Specchio, araldo della Nuova Zelanda

Il tragico incidente è avvenuto alle 7:30 ora locale nella città di Picton, nell’Isola del Sud della Nuova Zelanda. La famiglia era stata in viaggio tutta la notte dopo aver partecipato a un funerale dall’altra parte dell’isola. Pedro stava guidando quando la famiglia lasciò Christchurch, ma dopo quattro ore di macchina si trasferì con il patrigno per riposarsi un po’ da solo. Twenty Thing ha giocato per un po’ con sua figlia Micah, poi le è mancata.

Pedro in seguito si svegliò in un vero incubo. L’uomo ha visto i corpi dei suoi parenti sdraiati intorno a lui. La sua compagna, figlia, madre, fratello, zia, patrigno e cugino sono rimasti uccisi nell’incidente. Lui e suo fratello di 16 anni, Louie, sono sopravvissuti miracolosamente. Ma in brevissimo tempo gli uomini persero i parenti di tre diverse generazioni.


‘tristezza infranta’

David, 21 anni, un altro fratello di Pedro che non è stato coinvolto nell’incidente, ha raccontato al New Zealand Herald di come Pedro abbia visto il suo patrigno e il fratello minore Luie sdraiati sulla strada ed “è appena crollato”. “E ‘stato molto scioccante”, ha detto David. Poi ha appreso la straziante notizia della morte del suo compagno e del figlio. “Era triste. Non c’erano più due grandi amori per lui”.

David è scampato per un pelo all’incidente lui stesso. Non poteva andare al funerale perché doveva lavorare e gli venivano facilmente le vertigini. “È successo tutto così in fretta. Tutto è andato in pochi secondi.”

Lowe, 16 anni, è stato portato in ospedale in condizioni critiche dopo l’incidente. Lì ha subito diversi interventi chirurgici per lesioni alla schiena e alla testa. Nel frattempo, i familiari in lutto hanno riferito che le operazioni hanno avuto successo e che Lowe è stabile. Anche Pedro si sta riprendendo bene e può – anche se con difficoltà – camminare ancora un po’.