QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Una lettera di indagine su un ladro britannico produce principalmente reazioni da parte delle donne: “Se la trovo, posso tenerla?”

© Polizia dello Yorkshire occidentale

La sexy criminale ha chiamato in Gran Bretagna. Jonathan Cahill (37 anni) non è fragile. Eppure molti dimenticano la sua fedina penale quando vedono la sua foto. Questo fine settimana, la polizia ha rilasciato una lettera di perquisizione. Le reazioni riguardavano principalmente il suo aspetto. Una donna ha chiesto: “Se lo trovo, posso tenerlo?”

Jonathan Cahill è stato recentemente rilasciato dal carcere dopo aver scontato parte della sua pena per furto con scasso. Tuttavia, non ha imparato la lezione. È sospettato di avere nuovi fatti su di lui e quindi ha violato i termini della sua liberazione anticipata. Quindi deve tornare in prigione. Solo che nessuno sa dove sia.

E così è stato lanciato un messaggio di ricerca sui social media, tra le altre cose. C’è stata così tanta risposta in così poco tempo che la polizia ha dovuto disattivare le reazioni su Twitter.

Ecco il contenuto elencato da un social network su cui vuoi scrivere o leggere i cookie. Non hai dato il permesso per questo.

A causa di tutte le reazioni, nessuno aveva rinunciato al proprio nascondiglio o aiutato a portare avanti le indagini. Tuttavia, ci sono commenti come: “Dovrebbe essere facile da trovare, metà delle donne nel West Yorkshire lo inseguiranno…” e “Posso tenerlo…”

In precedenza, Jeremy Mix era anche definito un “criminale sexy”. La sua tesi, circa sei anni fa, ha ricevuto commenti come “È sexy” e “Essere sexy è illegale?” La sua “foto segnaletica” gli è valsa persino un contatto da modella.

In passato abbiamo avuto anche criminali che, nonostante tutto quello che avevano nel piatto, avevano molti fan per via del loro aspetto. Ad esempio, Patrick Hymers ha ricevuto molte lettere, foto hot e persino pantaloni da donna in prigione.

Leggi anche. Il motivo irresistibile dei “gruppi carcerari”: “molti detenuti siedono sui siti di incontri” (+)

READ  Ancora una volta, la polizia americana ha arrestato un prigioniero morto: "Allo stesso modo di George Floyd"