QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Una nota positiva dimenticata da Belgio e Croazia: “La tattica di Martinez è stata perfetta” | Coppa del Mondo FIFA 2022

La Coppa del Mondo si è conclusa per i belgi dopo il pareggio a reti inviolate con la Croazia giovedì sera. I Devils hanno mantenuto il meglio per ultimo in Qatar, ma nonostante una buona corsa, l’obiettivo fondamentale non è riuscito.

Ma i nostri analisti di Villa Sorza hanno sottolineato che non deve essere tutto negativo. “La tattica di Martinez è stata una buona scelta”, ha detto il collega allenatore Hein Vanheisbrouck. “Ha segnato buoni punti.”

“I belgi hanno giocato con quattro uomini, con tre giocatori davanti che hanno dovuto correre molto e con De Bruyne e Trossard a sostenere Mertens. Lo chiamiamo albero di Natale”. (a causa della Figura 4-3-2-1, ndr). “

“Carrasco e Dendoncker dovevano sempre andare sulla fascia per fermare la doppia occupazione croata lì. Ci è voluta molta forza, ma l’hanno fatto molto bene. Il piano era perfetto. C’erano molte opportunità per separarsi nel periodo di transizione”.

“Se il centrocampo croato non è coperto adeguatamente e il gioco può essere cambiato – come fa Modric con il grande calcio – può essere pericoloso. Ma Dendoncker è così forte fisicamente che può camminare e aiutare Meunier”.

Le sostituzioni ormai spesso criticate di Martinez possono contare sul plauso. “La scelta di far entrare Lukaku solo dopo l’intervallo era pienamente giustificata. Dopo l’intervallo il Trossard non riusciva più a percorrere gli spazi, ma Martinez contava su quello, perché poi ha iniziato a essere sostituito”.

Infine, anche Kevin De Bruyne ha beneficiato del contrasto tattico di Martinez. Il giradischi belga non è uscito affatto contro Canada e Marocco, ma ha disputato un’ottima partita contro la Croazia.

READ  Intervento del fisioterapista non aiuta: Goffin soccombe per infortunio a Barcellona | ATP-Barcellona (SPA)

“Questa formazione era a favore di De Bruyne, perché doveva difendere meno ed era sempre giocabile nel periodo di transizione”, ha detto Vanheisbrouck.

De Bruyne può contare anche sulle lodi di Steven Defour. “È stato molto bello”, ha detto. “Ogni passaggio che faceva in avanti era pericoloso. Ecco perché la selezione di Mertens era così buona perché poteva disegnare i buchi di cui Kevin aveva bisogno. De Bruyne è un esperto nel trovare spazi, lo ha fatto alla grande, nella torta mancava solo la ciliegina. “