QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Una nuova campagna mira a risolvere il “caso freddo medico” – Imscrant

Olanda – Indovinello: metastasi non tumore. È la dura realtà del tumore primario sconosciuto (PTO), una forma di cancro che provoca ogni anno 1.2.500 vittime nei Paesi Bassi. Non esiste ancora un trattamento adatto o nessun trattamento adatto per loro. Oggi viene lanciata una campagna multimediale di grande impatto per dare a PTO l’esposizione di cui ha bisogno la malattia. In modo che possa essere fatta una diagnosi precoce e ci siano più opzioni di trattamento in futuro.

È difficile fare una diagnosi di PTO. Ci sono sintomi inspiegabili, motivo per cui seguono molti studi che spesso forniscono poca chiarezza). Poiché i trattamenti contro il cancro sono adattati al tipo di tumore, le opzioni disponibili senza un tumore rilevabile sono limitate. Warneta Maynard lo ha sperimentato in prima persona quando il suo fidanzato, Hedric de Vries, 32 anni, si è ammalato: “È iniziato con una visione doppia in uno dei suoi occhi, ma tutte le scansioni, gli ultrasuoni e gli esami non hanno portato a una diagnosi. Fino alle cellule cancerose sono stati scoperti in una biopsia del nervo spinale. Finalmente sapevamo cosa stava succedendo. O almeno in parte. Era un tumore maligno, il tumore originale non poteva essere trovato. Sperando di curare le metastasi, ha ricevuto un ciclo intensivo di chemioterapia. È morto il giorno dopo e all’improvviso non ha potuto dire addio a nessuno, perché a causa delle montagne russe che si chiamano PTO, non ci siamo resi conto di dove ci trovavamo. Non c’era chiarezza a nessun livello”.

Una delle forme più letali
Con la PTO, la diagnosi dei tumori spesso rimane al patologo. La ricerca sull’origine delle metastasi è essenziale, poiché gli attuali approcci terapeutici dipendono in gran parte dal tumore primario. I pazienti con metastasi epatiche da carcinoma polmonare ricevono una chemioterapia o immunoterapia diversa rispetto ai pazienti con metastasi epatiche da carcinoma pancreatico. Pertanto, nella presa di forza

READ  Storico della medicina: "Non abbiamo ancora vaccinato un singolo gruppo importante" - Salute

Un tipo di chemioterapia ad ampio spettro usata per trattare le metastasi. L’impossibilità di risalire al tumore primitivo può avere diverse cause. Ad esempio, è possibile che il sistema immunitario abbia già eliminato il tumore in una fase iniziale, ma dopo che il cancro si è diffuso. È anche possibile che il tumore sia troppo piccolo per essere trovato utilizzando i metodi di ricerca attuali. La terza opzione è un tumore invisibile dovuto a metastasi

intorno ad esso. Insieme al cancro del pancreas, il PTO è il quarto cancro metastatico più comune, il che lo rende una delle forme di cancro più mortali nel nostro paese.

Importanza diagnostica
Warnyta Minnaard ha cambiato radicalmente la sua vita dopo la morte del suo fidanzato. Ha lasciato il suo lavoro e ha iniziato, insieme ad altri pazienti, Mission Tumor Unknown, una partnership tra due istituzioni, con il supporto della Federazione olandese delle organizzazioni per i malati di cancro (NFK). Warneta: “Sono rimasto sbalordito quando Hedrick è morto. Nessuno lo ha visto arrivare, nemmeno lui né i suoi medici, perché il trattamento era appena iniziato e volevano usare più diagnostica. Siamo stati contenti che finalmente abbia avuto una sorta di diagnosi, che lui potrebbe iniziare la chemioterapia, e poi all’improvviso Gone. Dovevo fare qualcosa, e da Mission Tumor Unknown ho iniziato a parlare con tutte le parti coinvolte nella sanità: medici, ricercatori, compagnie assicurative, compagnie farmaceutiche, parlamentari. Fortunatamente, hanno ascoltato Gli assicuratori sanitari hanno recentemente rimborsato un ampio test del DNA PTO Con quello che viene chiamato il sequenziamento dell’intero genoma,

Migliora la rilevazione dell’origine del cancro, che aumenta la possibilità di una terapia mirata. Sono disponibili sempre più farmaci che colpiscono le mutazioni nelle cellule tumorali, indipendentemente da dove si trova il tumore primario. Questo è il motivo per cui è così importante ottenere una diagnosi di PTO il prima possibile. Dopodiché, le persone potrebbero essere in grado di ricevere cure che prolungano la vita, o almeno ricevere cure palliative, quindi si spera che ci sia ancora tempo per dire addio”.

READ  Un lockdown davvero severo è ancora inevitabile, secondo un epidemiologo, nonostante la chiusura serale.

Meno diagnosi, più supporto
PTO ha ricevuto a lungo poca attenzione in oncologia. L’oncologo interno Yes van de Wouw, che ha un dottorato di ricerca sull’argomento, si è sentito come una voce che grida nel deserto: “Nel 2005 il PTO era più sconosciuto di quanto lo sia oggi, e fortunatamente la malattia è ora sempre più un argomento della ricerca scientifica. Molto importante, perché l’incertezza è molto fastidiosa, soprattutto quando si è malati. Trovare metastasi è sempre un brutto segno, ma queste persone non sanno affatto a che punto sono. Quindi è importante prestare attenzione fin dall’inizio e concentrarsi sulle lamentele del paziente. Più il PTO guadagna dalla pubblicità, specialmente tra i medici di base e gli specialisti al di fuori dell’oncologia, più velocemente i pazienti sono nel processo di correzione delle cure. Ciò significa meno diagnosi e più supporto. Si tratta spesso di pazienti anziani e dovuti alla loro breve aspettativa di vita, è necessario perdere tempo minimo, vogliamo fornire alle persone le cure di cui hanno bisogno, soprattutto nella fase finale.

La familiarità è la chiave
Attualmente il PTO nel nostro Paese fa 1500 vittime all’anno. senza essere rilevato. Quindi la campagna utilizza il fenomeno del caso freddo come approccio. Sono stati compiuti i primi passi verso un miglior trattamento per la malattia di primo soccorso, ma il colpevole deve ancora essere rintracciato. Sì van de Wouw: “Il percorso di cura è quasi pronto, i centri di conoscenza sono ora impostati e presto inizierà uno studio di registro sull’uso del sequenziamento dell’intero genoma nei PTO. Trovare terapie mirate è essenziale; trattamenti specifici basati su bersagli molecolari e genetici “Ma la fama è e rimane la cosa più importante. Se il campanello suona presto con i primi professionisti, la chiarezza può arrivare molto più velocemente per questi pazienti. ” Warnetta Maynard aggiunge: “Un nuovo e moderno trattamento in grado di bypassare il tumore primitivo può…

READ  E i piccoli pipistrelli balbettano felici

Essere fantastici e poter fare la differenza tra la vita e la morte. Ma a parte questo anche questo DNA[1]Questi studi sono importanti perché potrebbero portare a nuovi trattamenti per tutti i tipi di cancro. Facendo qualcosa per il PTO, stiamo facendo qualcosa allo stesso tempo per tutti i malati di cancro”.

Attualmente, PTO fa vittima dopo vittima, inosservato. La campagna utilizza quindi il fenomeno del caso freddo come approccio, con il PTO come colpevole sconosciuto. L’obiettivo è sensibilizzare l’opinione pubblica, in modo da poter effettuare una diagnosi precoce e sviluppare nuovi metodi di trattamento. Questi sono i primi passi verso la risoluzione di questo caso medico, anche se il colpevole deve ancora essere rintracciato.

Informazioni sul tumore sconosciuto della missione
In circa il 5% dei casi di cancro in tutto il mondo, il tumore primitivo non viene rilevato. Mission Tumor Unknown si impegna a migliorare e velocizzare il processo di diagnosi, trattamento e cura della PTO. Questo viene fatto in collaborazione con Zorgverzekeraars Nederland, la Società olandese di oncologi e la Federazione olandese delle organizzazioni dei malati di cancro. Per maggiori informazioni vedi anche missietumoronbekend.nl.