QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Un’apparizione a Beirut fuori controllo: sei morti e…

La Croce Rossa libanese ha detto che giovedì una manifestazione nella capitale libanese, Beirut, è diventata violenta: almeno sei persone sono state uccise e una trentina sono rimaste ferite.

Beirut si sta ancora leccando le ferite esplosione del porto Che ha causato la morte di oltre 190 persone nell’agosto 2020. L’incapacità, l’ignoranza e la corruzione delle autorità locali causano molta frustrazione tra la popolazione. Un’altra manifestazione ha avuto luogo giovedì, su iniziativa dei due movimenti sciiti Hezbollah e Amal. Chiedono le dimissioni di Tariq Bitar, il capo della giustizia che guida le indagini sull’esplosione. Lo accusano di parzialità.

Centinaia di sostenitori di Hezbollah vestiti di nero si sono riuniti alla corte di Beirut. La manifestazione ha preso una piega oscura quando sono stati sparati colpi da un quartiere vicino. Un video clip mostra i manifestanti che attraversano un incrocio per mettersi in salvo. Alcuni sono coperti di sangue. L’esercito ha dichiarato in una dichiarazione che l’area è stata transennata e che a tutti i civili è stato chiesto di lasciare l’area.

Echi del passato

Hezbollah e il movimento Amal puntano il dito contro le milizie cristiane. Hanno affermato che i cecchini erano di stanza sui tetti. In una dichiarazione, i cristiani evitano l’accusa. “La ragione principale è che le armi da fuoco circolano liberamente e rappresentano un pericolo per tutti i civili”, ha aggiunto.

Il luogo e le circostanze dell’attentato evocano ricordi della guerra civile scoppiata tra il 1975 e il 1990. All’epoca, spesso nello stesso luogo avveniva lo scontro armato tra combattenti sciiti e cristiani.

Secondo la sezione locale della Croce Rossa, sei persone sono rimaste uccise nell’attentato. Maryam Hassan dell’ospedale Sahel nel sud di Beirut ha detto che una delle vittime è stata colpita alla testa. Un’altra vittima è stata colpita al petto.

READ  Un giudice sospende a tempo indeterminato il processo in Egitto per l'omicidio di uno studente italiano | All'estero

Il primo ministro Najib Mikati invita alla calma. L’esercito sta cercando di controllare la situazione.

Un’insegnante avverte la madre che viene a prendere i suoi figli di non uscire in strada.
Foto: AP