QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Un’emergenza acuta negli ospedali sovraffollati del Suriname a causa della mancanza di ossigeno

Gli ospedali del Suriname soffrono di una mancanza di ossigeno per i pazienti con Covid-19. Secondo la posizione notizie sulle celebrità La situazione è così terribile che i medici devono decidere quali pazienti dovrebbero e quali non dovrebbero ricevere ossigeno.

La scorsa settimana i servizi sanitari del Suriname avevano già parlato del codice nero perché gli ospedali sono sopraffatti. Ieri è stato redatto il protocollo di emergenza. Questo determina chi è idoneo per il trattamento necessario.

I pazienti regolari possono recarsi in ospedale solo per emergenze e semi-emergenze. I medici di base sono stati incaricati di riferire solo casi urgenti.

Incidente in carica

Questa settimana è stato anche deciso di attrezzare una sala espositiva a Paramaribo per ricevere i pazienti Covid-19. Ma non è stato possibile iniziare il trattamento a causa della mancanza di ossigeno.

La causa dell’ipossia è un incidente con una nave che trasporta ossigeno in Suriname. La nave è stata bandita dalla navigazione due settimane fa dopo una collisione con il cantiere navale di Paramaribo. La nave è stata autorizzata a partire il 18 maggio, ma da allora non è più tornata, forse a causa di un problema assicurativo. Di conseguenza, due spedizioni di ossigeno non sono state consegnate da Trinidad e Tobago.

Scelte difficili

Il Suriname ha cercato aiuto dalla vicina Guyana francese. L’intenzione è che la Guyana francese consegni la sua prima spedizione di ossigeno domenica e che la carenza di ossigeno finisca entro la prossima settimana.

“Fino ad allora, i medici devono affrontare scelte difficili”, afferma il presidente del Board of National Hospitals in Suriname.

READ  Non ci sono indicazioni di una relazione causale tra vaccinazione e morte

Aiuto olandese

Il numero di contagi in Suriname è aumentato drasticamente nelle ultime settimane, da circa 70 al giorno di un mese fa a 187 al giorno della scorsa settimana.

All’inizio di questo mese, è suonato il campanello di emergenza perché il Suriname ha una carenza di operatori sanitari e vaccini. I vaccini vengono ricevuti raramente, quindi la vaccinazione della popolazione non è iniziata con difficoltà.

Due settimane fa, i Paesi Bassi hanno promesso 700.000 vaccini e potrebbero anche aiutare a fornire vaccini. Ma quei vaccini non sono ancora arrivati. Il Suriname ha una popolazione di poco meno di 600.000 abitanti. Il problema è anche che molti surinamesi non vogliono essere vaccinati.