QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Unico: non meno di quattro belgi sono tra i primi sette della classifica UCI |  Ciclismo

Unico: non meno di quattro belgi sono tra i primi sette della classifica UCI | Ciclismo

I classici acciottolati e le prime tre reliquie sono passati. Dopo la Milano-Sanremo, il Giro delle Fiandre e la Parigi-Roubaix, la voce di Brabancón non poteva competere con gli uomini. Tuttavia, il nostro paese sta vivendo un anno contadino. Nella classifica dei paesi UCI, il Belgio è in testa con 18.706 punti, e la Francia segue già al secondo posto con più di seimila punti.

Vediamo anche diverse bandiere belghe apparire in cima alla classifica dei singoli. Lo sloveno Tadej Pogacar è ancora il numero uno (5875 punti). Il resto del podio è occupato da Wout van Aert (4.862) e Remco Evenepoel (4.609). Il danese Jonas Vinggaard è quarto, mentre l’olandese Mathieu van der Poel è quinto. Sesto e settimo posto ancora per due belgi: Arnaud de Lyye (2410) e Jasper Philipsen (2408), saliti di tre posizioni grazie alla vittoria a Scheldebreg e al secondo posto nella Parigi-Roubaix.

Ciò rende quattro belgi tra i primi sette, unici nel loro genere. Tempi d’oro per il ciclismo maschile belga? Sì, ma è evidente che il centrocampo sembra essere un po’ scomparso al momento. Nella top 50 ci sono solo altri due belgi con Tiesj Benoot (38esimo) e Dylan Teuns (48esimo).

Lotte Kopecky è al sesto posto tra le donne. I primi tre posti sono stati presi dalle olandesi: Lorena Wiebes, Annemiek van Vleuten e Demi Vollering. Il Belgio è al quinto posto nella classifica dei paesi, grazie soprattutto a Kopecky.

Lotto-Dstny sta per ottenere un jolly

Infine, Jumbo-Visma (8.492 punti) rimane in testa alla classifica a squadre, seguita da Team Emirates (8.401). Soudal Quick-Step (5.214) è arrivato terzo. Dopo una campagna meno classica, Intermarché-Circus-Wanty è sceso all’ottavo posto, un posto dietro Alpecin-Deceuninck. Lotto-Dstny segue all’undicesimo posto. Ancora più importante per l’ultimo team pro-Continental è che nella battaglia per i diritti di partenza in tutte le gare del WorldTour nel 2024, ha un generoso bonus di 1.400 punti sull’inseguitore numero uno Israele – Premier Tech.

READ  Lotte Kubicki si scaglia e vince ancora le Strade Bianche: “Non mi sentivo bene” | Stradi Bianchi

Wout van Aert è il belga con la classifica più alta, davanti a Remco Evenepoel. © Getty Images

“Non importa quanto ti sforzi di divertirti, alla fine imbroglierai comunque”: il nostro capo del ciclismo elogia la spietatezza della Parigi-Roubaix (+)

Magra consolazione oggi, ricetta vincente in futuro? Dopo tre lezioni, Van Aert ha saputo battere Van der Poel (+)