QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

United, Chelsea o Liverpool: chi si sposterà dal Manchester City in Inghilterra? | premier League

La Premier League è di nuovo alle porte. È tempo di dare un’occhiata più da vicino ai giocatori di prima classe inglesi. Chi vince, delude e cade? Il commentatore di Play Sports Thomas Likens ti prepara per una fantastica stagione calcistica!

Manchester City – La squadra da battere

Il City ha vinto facilmente il titolo la scorsa stagione, a 12 punti dal “resto”. Gli uomini di Pep Guardiola sono ancora la squadra da battere. “Anche se potrebbe non essere facile come l’anno scorso”, afferma Thomas Likens.

Il club ha scavato a fondo nel portafoglio di Jack Grealish. “Perché no, se hai i soldi? È davvero un’iniezione di qualità”. Tuttavia, Citi non sembra aver terminato gli acquisti. “Se riescono a portare anche Kane, la squadra sarà al completo e posso vederli riprendere il titolo”.

Manchester United – Un anno da non perdere

I rivali cittadini del Manchester United non sono rimasti inattivi quest’estate. Con le dovute campane e fischietti, il club ha annunciato i nuovi arrivi Sancho e Varane. “Gli acquisti di cui la squadra ha davvero bisogno”.

“Solskjaer sa che deve essere quest’anno”, dice Likens. “Non può più prendere spazi. Il ragazzo di casa ha già affrontato tante critiche. Adesso ha i trasferimenti necessari e deve segnare”.

Raphael Varane è l’anello mancante nello United? “La difesa è il punto debole. Maguire non è un cattivo difensore, ma non è molto agile. Varane dovrà assorbire questi difetti con le sue doti atletiche”.

Chelsea – La tonalità preferita di Tuchel

La seconda tonalità favorita per vincere il titolo è Thomas Tuchel e il Chelsea guidato da Romelu Lukaku. A causa di quest’ultimo in particolare, il titolo di Speranza sale a vette mai viste a Londra. “Interagirà con Tuchel, così potrà continuare questa splendida striscia positiva dell’Inter”.

Il commentatore, che sa che la tattica tedesca non è un uomo facile, prevede che “Tuchel sospenderà il suo gioco offensivo”. “Lukaku può farcela, perché neanche Konte è il ragazzo più facile del mondo.”

“Chiede molto ai suoi giocatori”. Questi giocatori si sono comportati bene dal suo arrivo. Il Chelsea può guardare con fiducia a una nuova stagione con la Champions League e la Supercoppa Europea in tasca.

Liverpool – stanco dopo tutto?

Con un solo acquisto, non è ancora l’estate del Liverpool. Il manager Jurgen Klopp non sembra preoccuparsene. Il tedesco è soddisfatto del suo “movimento libero verso l’alto”: il destro Virgil van Dijk.

“Anche il suo nuovo compagno in difesa, Ibrahima Konate, non è flaccido. Se i due si trovano, c’è sicuramente un muro in difesa”. I problemi difensivi sono finalmente finiti, ma per quanto riguarda la forma più giovane di Sadio Mane e Mohamed Salah?

“Davanti, ho visto la scorsa stagione che il trio di Mane, Salah e Firmino non giocava più a calcio in modo luccicante. Il sistema di Klopp potrebbe essere troppo intenso per i ragazzi. Wynaldem (che è partito per il PSG, editore) non lo è. Qualcuno vuoi solo sostituire il suo posto”.

“Klopp mancherà sicuramente, ma troverà una soluzione”, afferma Likens convinto. Se questo sarà sufficiente per battere l’agguerrita concorrenza al vertice rimane un punto interrogativo al momento.

Leicester City – Credi nel progetto

Sebbene Leicester non abbia ottenuto un biglietto CL, tutte le roccaforti sono rimaste e la squadra è stata cruciale per il mercato dei trasferimenti. “C’è fiducia nel progetto”, Likens inizia la sua analisi di Tielemans e colleghi.

La squadra sembra essere migliorata solo negli ultimi anni. Anche se c’è anche un rischio: “L’anno scorso sono caduti nell’ultimo rettilineo. Non dovrebbe diventare una moda, e nemmeno una maledizione”.

“La domanda è: l’attaccante Iheanacho può continuare la tendenza al rialzo della scorsa stagione? Non si può più sospendere una squadra dal 34enne Jamie Vardy. Se Rodgers riesce a far segnare il suo attaccante, la carta CL è in mano”. commentatore.

Arsenal e Tottenham, l’ansia dei bambini

“L’Arsenal dovrebbe almeno riportare in vita il calcio europeo”, afferma Thomas Leekens. “In una stagione senza calcio europeo, Mikel Arteta avrà il tempo di applicare il suo sistema con questi giovani giocatori”.

Uno di questi giovani è Sambi Lokonga, che deve mostrarsi dal primo minuto al suo nuovo allenatore. “Sicuramente perché l’Arsenal ha molti giovani bravi, come nei primi anni di Wenger. Giocatori vecchi come David Luiz sono stati esclusi senza tante cerimonie”.

Tuttavia, Likens ha delle domande sulla politica di trasferimento dell’Arsenal. “Il club ha portato Ben White dal Brighton per 58,5 milioni di euro. Sono un sacco di soldi per un giovane difensore che deve ancora dimostrarsi ai massimi livelli”. Quindi aspetta e vedi cosa porta.

Se Harry Kane se ne andrà, sarà il colpo finale per gli Spurs.

Thomas Likens

All’eterno rivale dell’Arsenal. “La storia degli Spurs sarà un po’ dolorosa. Un premio? Dovrebbe essere la Carabao Cup – con un po’ di fortuna. Semplicemente non li vedo vincere nient’altro”, Leekens è stato duro con gli Spurs.

“Non si pentiranno di aver lasciato Toby Alderweireld, ma se Kane se ne andrà, sarà il colpo finale per questa squadra. Allora tutto ciò che resta è Son, che sta gradualmente diventando sempre più solo”.

“Era davvero un circo. Daniel Levy è conosciuto come un capo che non è ancora servito dal tipo di buffonate che Kane usa ancora. Avrebbe potuto mantenere l’attaccante a Londra, ma un Harry Kane scontento non è nemmeno una risorsa per lui. Il gruppo.”

Aston Villa e West Ham – sorprendentemente comodi

La sorpresa della scorsa stagione: David Moyes ha portato il West Ham United inaspettatamente al sesto posto. “Questo mentre è stato rimosso senza pietà dallo United in quel momento perché non è stato immediatamente licenziato”.

“Al West Ham, Moyes si è ancora una volta messo sulla mappa come un allenatore forte con cui può giocare insieme. La squadra avrà sicuramente una stagione senza problemi a metà classifica”.

Quale squadra sarà il “nuovo” West Ham? “Aston Villa!” Mi piace di sicuro. “Potrebbero aver perso Grealish, ma hanno comprato uno spettacolo eccellente”.

Villa ha speso i 100 milioni di sterline ricevuti dal City per attaccare le forze di Buendia, Ings e Bailey. Anche l’esperta corrotta Ashley Young viene restituita al club. Ci sono tutti gli ingredienti per sorprendere la concorrenza in questa stagione.

Brentford – Il nuovo arrivato che non vediamo l’ora di

Dopo dieci (!) tentativi ha finalmente funzionato: il Brentford è arrivato ai playoff della Premier League la scorsa stagione. Non è un caso secondo Likens. “Brentford ha un esperto tattico in casa con l’allenatore danese Thomas Frank”.

“Inoltre, il club sta scrivendo una bella storia con la partecipazione di tifosi e un presidente che non è un oligarca, ma ha trovato la sua strada verso l’alto come tifoso stesso. Fa parte del riportare a casa il club londinese perduto”. “

“E’ strano sapere che il Brentford non ha squadre giovanili, ma gioca solo con una squadra B”. Questo modo unico di lavorare sarà messo alla prova in questa stagione.

La squadra tornerà in Prima Divisione per la prima volta dopo 74 anni. La loro ultima sconfitta casalinga ai massimi livelli risale al 26 maggio 1947, quando l’Arsenal retrocesse.

Che questo sia il club contro cui il Brentford si è aperto in questa stagione. “Momento perfetto per la vendetta”, ride Thomas Likens.

Norwich Watford e Burnley – Retrocessione

Norwich: “Due stagioni fa abbiamo visto che il Norwich non aveva alcuna possibilità in Premier League. La squadra ha ingoiato molti gol e ora ci sono riusciti. Sfortunatamente, non hanno ancora trovato una panacea”.

Watford: “Una squadra che cambia molto ogni stagione. Emmanuel Denis è passato dal Club Brugge a una squadra forte che lotta per il suo posto in Premier League. Ma sembra improbabile che possa mantenere quel posto per più di una stagione”.

Burnley: “Questa stagione potrebbe essere troppo per Burnley. L’allenatore Sean Daiki ha tenuto a galla la squadra per anni con il duro lavoro necessario. Niente soldi, quindi niente acquisizioni. Anche Daichi doveva essere stanco di questo”.

READ  Parlare di calcio. Kaminski, giocatore dell'anno Blackburn-Lille, compie un passo importante verso il titolo calcio