QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Uno stormo di polli Tyson Foods è risultato positivo all’influenza aviaria; L’azienda sta intensificando le misure di biosicurezza

Cibo di Tyson Dice che sta intensificando la biosicurezza nelle sue fattorie dopo che uno stormo di polli nel Kentucky è risultato positivo all’influenza aviaria.

Finora, l’azienda ha conosciuto solo una casa danneggiata in una fattoria nella contea di Fulton, nel Kentucky, ed è una delle migliaia di fattorie che allevano polli per l’azienda.

CLICCA QUI PER LEGGERE DI PIÙ SUL BUSINESS FOX

nastro protezione l’ultimo cambiano i cambiamenti%
TSN Tyson Food Company 93.21 -1.24 -1,31%

All’inizio di questa settimana, il servizio di ispezione sanitaria degli animali e delle piante dell’USDA ha confermato la presenza dell’influenza aviaria nel Kentucky e in Virginia, sollevando i timori di un’epidemia diffusa di influenza aviaria. L’influenza aviaria può portare a tassi di mortalità più elevati negli uccelli. Nel 2015, 50 milioni di uccelli in 15 stati sono stati uccisi dall’epidemia, costando al governo federale quasi 1 miliardo di dollari.

L’USDA ha affermato di aver rilevato il virus in un numero imprecisato di uccelli provenienti da uno stormo di pollame commerciale nella contea di Fulton. Lunedì, l’agenzia ha dichiarato: “Gli uccelli sulla proprietà saranno evacuati dai residenti per prevenire la diffusione della malattia” e che “il reinsediamento in Virginia è stato completato”.

Tyson Foods non ha rivelato le dimensioni del gregge del Kentucky.

Porta la tua attività FOX in movimento facendo clic qui

L’USDA è in attesa dei risultati di un possibile secondo caso a 124 miglia a nord-est della contea di Webster, nel Kentucky. Nel frattempo, anche uno stormo di uccelli misti in un cortile della Virginia settentrionale è risultato positivo al virus.

I polli stanno nelle loro gabbie in una fattoria vicino a Stewart, Iowa. (Foto AP/Charlie Neibergall, File/Ufficio stampa AP)

All’inizio di questo mese, la presenza del virus dell’influenza aviaria è stata confermata in un allevamento commerciale di tacchini nel sud dell’Indiana.

Un focolaio di influenza aviaria ha messo in allerta gli allevamenti di pollame statunitensi

“I greggi non saranno inclusi nella dieta”, ha affermato l’agenzia.

L’USDA, che ha citato i dati dei Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC), ha aggiunto che questi risultati sull’influenza aviaria “non costituiscono un problema immediato per la salute pubblica”.

L’agenzia ricorda inoltre ai consumatori che uova e pollame adeguatamente preparati e cotti a una temperatura interna di 165 gradi Celsius uccidono batteri e virus.

Tyson ha affermato che i suoi prodotti a base di pollo rimangono sicuri per i consumatori e che sta lavorando con funzionari statali e federali per prevenire la diffusione del virus.

Per limitare la diffusione della malattia, Tyson sta rafforzando le misure di biosicurezza in altri allevamenti della zona, imponendo ulteriori restrizioni ai visitatori esterni e continuando la nostra pratica di controllare tutti gli stormi per l’influenza aviaria prima che gli uccelli lascino gli allevamenti.

La società ha affermato che l’incidente in una delle sue fattorie non dovrebbe influire sui livelli di produzione.

L’Associated Press ha contribuito a questo rapporto.

Il titolo originale di questa storia è stato aggiornato per maggiore chiarezza

READ  Influenza aviaria nell'allevamento del figlio: abbattuti 170.000 capi di bestiame