QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Vaccinazione obbligatoria: manifestazioni in Francia, applausi in Italia

Il 1° aprile l’Italia ha reso obbligatoria la vaccinazione governativa per tutti gli operatori sanitari. Non c’è stata discussione a riguardo. I sindacati per il personale medico lo hanno elogiato. C’è solo una persona su diecimila in cura Per qualsiasi ragione Non vaccinare.

Quando la Francia lo ha fatto a luglio, ha incontrato molti dibattiti e una forte opposizione. Questo programma fa parte di un pacchetto più ampio che impone il cosiddetto Corona Pass nei negozi, ristoranti e ospedali – prova che sei stato vaccinato, risultato positivo o guarito. Sabato scorso, 237.000 persone si sono radunate in manifestazioni in tutta la Francia. Compresi vari operatori sanitari.

Perché Italia e Francia reagiscono in modo così diverso? Data l’opposizione a una tale mossa in Germania e Svizzera, perché in Grecia è stato quasi silenzioso quando il governo ha reso obbligatoria la vaccinazione per gli operatori sanitari?

Nessuna ricerca è stata ancora condotta su queste differenze. Ma secondo Jeremy Ward, sociologo della società di ricerca sanitaria francese INSERM, questo è probabilmente legato alle differenze nella cultura politica tra i paesi europei, nonché al luogo in cui l’assistenza sanitaria svolge un ruolo nella comunità locale. In Francia, ad esempio, ci sono dibattiti accesi e in Scandinavia è relativamente tranquillo. “Cura in Scandinavia”, dice Ward, “molto locale. È vicino e accessibile alle persone. Con disturbi minori, gli scandinavi vanno direttamente dal medico, che ha una funzione di fiducia nella comunità”.

L’assistenza sanitaria in Francia è tutt’altro che popolare

Molti francesi vedono un medico solo quando è assolutamente necessario. L’assistenza sanitaria in Francia è stata ulteriormente sottratta alla popolazione. Le cliniche locali e le postazioni di lavoro dei medici hanno chiuso negli ultimi anni a causa dei tagli di bilancio. Gli immigrati poveri, socialmente arretrati e anziani, goffi con i computer e lontani dal centro di cura non sono particolarmente vaccinati. Poiché nessuno ne parla con loro, non cambieranno idea. “Il governo francese non stanzia denaro per progetti speciali di sensibilizzazione del governo nelle campagne e nelle torri. Quelle persone finiscono in Svezia o in Danimarca”, dice Ward. “Vengono avvicinati e ottengono informazioni da qualcuno che conoscono e di cui si fidano”.

Leggi anche: Il perno della corona insegue il “cittadino sveglio” nella società dei suoi pari

Città più bella in Francia

Inoltre, il sistema politico francese è più dall’alto verso il basso rispetto ad altri paesi. Soprattutto durante questa epidemia. Il parlamento francese ha poco potere. Di conseguenza, le proteste politiche in Francia si stanno sempre manifestando rapidamente nelle strade, come precedentemente dimostrato dai vestiti di giallo. Nell’ultimo anno e mezzo, le decisioni chiave – serrature, maschere o test – sono state prese dal presidente e da un piccolo gruppo. Dopo lo scoppio dell’influenza aviaria (H1N1) nel 2009, ha dominato una task force speciale di ministri ed esperti competenti. Ciò ha assicurato che la situazione in cui ogni paese era preparato per le epidemie fosse aggiornata e seguita.

READ  Booking.com è stato accusato di appropriazione indebita di milioni di dollari di tasse in Italia

Da allora, sono stati fatti grandi tagli alla sanità francese. Sono state lanciate grandi quantità di vaccini e mascherine. Molti E poi quell’acquisto si chiama “Sciupare”. Quando il Covid è stato attaccato nel 2020, la Francia era erroneamente preparata e peggio della Germania, che aveva ancora forniture e cartelle cliniche locali. Il console della difesa, guidato dal presidente Macron, ha preso una decisione immediata sull’epidemia, affogando la task force del governo.

I critici accusano Macron di perseguire una politica a breve termine piena di zigzag. Macron prima ha detto che le maschere non avrebbero aiutato, e poi all’improvviso hanno aiutato. In primo luogo, la vaccinazione obbligatoria non era necessaria e ora è stata introdotta (in qualche modo). A giugno, Macron ha detto che tutti possono “tornare alla normalità”, mentre gli esperti hanno avvertito che la variante Delta, che aveva provocato il caos nel Regno Unito, avrebbe attraversato il canale.

Sì: dopo qualche settimana tutto è cambiato di nuovo. “La gente dice che Macron ha mentito”, ha detto Ward. “Non hanno davvero torto. I vaccini vanno bene. Perché pensano di aver bisogno di vaccini da lui?

Leggi anche: Prima o poi, la Francia colpirà il muro della sua opposizione Vauxhall

Ampia accoglienza in Italia

In Italia è completamente diverso. Il paese, il primo in Europa a essere stato contagiato dal virus corona, è stato il primo ad essere chiuso mediante serrature e altre misure. Molti sono morti a causa delle proteste di molti italiani. Sorprende che il vaccino obbligatorio sia ormai largamente accettato in Italia.

Dieci anni fa in Italia, come in Francia, sono emerse resistenze ai vaccini: sempre meno persone vaccinavano i propri figli contro il morbillo o la poliomielite. Per le organizzazioni internazionali come l’OMS, l’Italia era una delle preoccupazioni europee. Per invertire questa tendenza, quei colpi sono stati resi obbligatori in Italia alcuni anni fa: in Francia, i bambini potevano andare a scuola solo se erano stati vaccinati. Quel dovere causò molte polemiche in Italia.

Molti ribelli di Corona stanno agendo politicamente per la prima volta nella loro vita

I partiti di opposizione, come il Movimento Cinque Stelle di Pepe Grillo, hanno fornito l’impulso. Ma quando il vaccino contro la corona è stato reso obbligatorio per gli operatori sanitari questa primavera, nessuno ha suonato: i partiti e i gruppi politici che all’epoca erano contrari alla vaccinazione obbligatoria sono ora al governo. Giuseppe Conte, diventato molto popolare come presidente del Consiglio durante le Chiuse, è ora a capo dei Cinque Stelle nonostante le dure misure. Conte sostiene la vaccinazione obbligatoria annunciata dal governo Drake – di cui fa parte il suo partito. Questo è uno dei motivi per cui gli antivox italiani sono così silenziosi: a differenza di Germania, Francia o Svizzera, (per un momento?) non c’è partito politico che possa dare loro una piattaforma.

READ  L'Italia è stata nuovamente colpita da una terza ondata del Coronavirus

La Svizzera è una piuma d’oca patchwork colorata

Alcuni dicono che c’è meno resistenza alla vaccinazione obbligatoria nei paesi con assistenza sanitaria regionale o locale. Ma non è così facile. Prendiamo la Svizzera, per esempio, dove il vaccino arriva automaticamente, anche se ci sono voci che dicono che dovrebbe essere obbligatorio. Come gli stati federali in Germania, le regioni svizzere sono responsabili dell’assistenza sanitaria. Ogni mensa ha la sua politica della corona: questo inverno ti è stato permesso di sciare in una mensa mentre tutti gli impianti di risalita erano chiusi in un’altra.

Patchwork colorato di attività con scarso controllo sul governo del paese. Come il governo tedesco, ha cercato di centralizzare quella politica, ma invano: cantoni e Paesi Decisamente rifiutato. Discussioni intense ed emotive sull’attività del coronavirus, inclusa la vaccinazione, sono state condotte a tutti i livelli amministrativi dall’inizio dell’epidemia, in gran parte a causa di questa cacofonia. Fin dall’inizio si sono svolte anche manifestazioni contro le operazioni corona.

In tutti i luoghi, un gruppo di neonazisti, naturopati, anarchici, imprenditori e altri hanno concordato su qualcosa di diverso dall’influenza corona, come descritto dal sociologo Oliver Notchwei dell’Università di Basilea. Più potenza. E Bill Gates si è arricchito con vaccini carichi di spazzatura. Molti di questi ribelli Corona, Notchway ha detto Settimanale“Agire politicamente per la prima volta nella loro vita.”

Laura Hamel, che studia teorie del complotto all’Università di Tபிbingen, fa appello ai ribelli CoronaSvuotato politicamente”: Politicamente svuotato. Ciò che questi manifestanti vogliono esprimere, ha detto Repubblica Loro, la gente comune, hanno un sentimento profondo Da tenere sotto controllo Da “quelli di sopra”. Dall’élite, esperti, grandi uomini d’affari, politici e molti altri. Molti ribelli di Corona non votano e non leggono i giornali. Non credono nella democrazia perché secondo loro non c’è democrazia.

READ  Zero Immobile: 'Italia pronta per l'Europeo' - Raimundo

Sostenitori sospetti

Finora i partiti politici svizzeri hanno fatto poco contro questa profonda insoddisfazione. Questo sta cambiando ora. Intensificare i manifestanti. La pressione degli elettori sta aumentando sull’UDC di estrema destra, il più grande partito del paese: opposizione all’UE, anti-globalizzazione, anti-immigrazione, anti-coronavirus e anti-vaccino.

Il miglior politico SVP Magdalena Martulo-Blocher è stata una delle prime a indossare una maschera in parlamento. L’intera dirigenza del partito è stata vaccinata. Ma la gente di base è più scettica e il partito ne fa sempre più eco. Nella democrazia diretta svizzera ci saranno sempre elezioni da qualche parte e la voglia di vincere qualche voto in fretta è sempre grande. La domanda ora è fino a che punto porterà questo SVP.

In altri paesi, non i grandi partiti, ma i partiti più piccoli cercano di trarre vantaggio dalle proteste contro la corona. Ad esempio, l’AfD tedesco, il Forum olandese per la democrazia e ‘Les Patriots’, il piccolo partito del principale traditore nazionale Florian Philippot. Philip, Thierry Badde e l’austriaco FP’er Herbert Kiggle stanno cercando di mettere a loro favore gli insorti della corona e i sospettati di vaccini, come ha fatto Donald Trump negli Stati Uniti “andando tra la gente” e diffondendo teorie cospirative contro i produttori di vaccini e il governo.

In molti paesi europei la lotta alla vaccinazione obbligatoria è minima. Quello è uno Margine, Professore di immunologia francese Alain Fischer In radio questa settimana Insistito. Se cresce ulteriormente in una certa misura dipende da ciò che i gruppi politici vogliono fare al riguardo. In Italia e Grecia, questa opzione è attualmente limitata. Lo stesso vale per la Germania.

Ma in Francia, il sociologo dell’INSERM Jeremy Ward avverte che i politici di sinistra e di destra sono pronti ad approfittare delle elezioni presidenziali del prossimo anno. Alcuni anni fa hanno cercato di ottenere il manico del vestito giallo, e ora stanno provando anche gli antivox e altri ribelli della corona. “Da Jean-Luc Mன்சlenchon a sinistra a Philip a destra, possono mobilitare le persone, hanno le risorse”.