QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Vaccino corona offerto ai bambini piccoli a maggior rischio medico

I bambini di età compresa tra 5 e 11 anni con patologie pregresse vengono vaccinati contro il COVID-19. In tal modo, il Gabinetto segue il consiglio del Consiglio della sanità del 3 dicembre 2021. Ciò riguarda i bambini con determinate malattie come l’asma grave, i disturbi polmonari cronici o i difetti cardiaci congeniti. Questi bambini hanno maggiori probabilità di finire in ospedale a causa dell’infezione da corona. L’immunizzazione con una dose modificata del vaccino Pfizer dovrebbe iniziare il 20 dicembre presso il GGD su invito del pediatra.

I bambini generalmente hanno sintomi lievi quando vengono infettati dal coronavirus. Se hanno determinate malattie, il rischio assoluto di ricovero e ricovero in terapia intensiva è ancora basso, ma più alto rispetto ai coetanei sani. Ciò è evidente da vari studi nazionali e internazionali. Ci sono anche indicazioni che i bambini con condizioni di base hanno una maggiore possibilità di svilupparsi sindrome infiammatoria multisistemica (MIS-C). Questa è una complicazione specifica del coronavirus in cui si verifica una reazione infiammatoria degli organi. Infine, l’Health Board afferma nel consiglio che i bambini possono anche sviluppare disturbi a lungo termine dopo aver contratto il lungo COVID.

Una telefonata dal pediatra, iniezioni nel GGD. I pediatri chiedono ai bambini di età compresa tra 5 e 11 anni che ora sono raccomandati per una vaccinazione contro la corona. Al GGD è stato chiesto di occuparsi delle iniezioni nei siti di vaccinazione GGD. Le vaccinazioni dovrebbero iniziare dal 20 dicembre, quando i primi 42.000 vaccini saranno consegnati entro mercoledì 15 dicembre 2021.

foto amstelveen
(Fonte Wikipedia – 2021)

Comirnaty è un vaccino contro il coronavirus di BioNTech/Pfizer che ti protegge dalla malattia da coronavirus. È destinato ad adulti e giovani adulti di età pari o superiore a 12 anni e aiuta il sistema immunitario del corpo a prevenire il COVID-19. Una dose modificata del vaccino Pfizer è stata dichiarata sicura e appropriata per i bambini piccoli dall’Agenzia europea per i medicinali (EMA)

READ  Non è il tuo linguaggio del corpo, ma il tuo battito cardiaco che ti dice quanto sia attraente una persona

Dose di vaccino Pfizer modificata. L’Agenzia europea per i medicinali (EMA) ha dichiarato che una dose modificata del vaccino di Pfizer è sicura e appropriata per i bambini piccoli. Il Board of Health valuta anche che questi vaccini per i bambini dai 5 agli 11 anni funzionano bene e sono abbastanza sicuri. Il vaccino dovrebbe proteggerli dalle malattie e dagli adulti. Questo vale anche per i bambini con una condizione di base.

effetti. Gli effetti collaterali della vaccinazione contro la corona nei bambini sono da lievi a moderati, secondo il Consiglio sanitario. Come con altri gruppi di età, gli effetti collaterali compaiono spesso dopo la seconda dose. Non sono ancora disponibili dati su studi di follow-up su larga scala nei bambini piccoli. Ciò significa che non è ancora possibile rilasciare dichiarazioni su eventuali effetti collaterali rari che sono stati segnalati in giovani adulti (sotto i 30 anni), come miocardite e pericardite. È chiaro che il rischio di sviluppare miocardite e pericardite nei bambini, ma anche da MIS-C, ad esempio, è molto maggiore con l’infezione da corona che con un effetto collaterale della vaccinazione.

Il Board of Health emetterà anche consigli sulla vaccinazione contro la corona per i bambini di età compresa tra 5 e 11 anni senza rischi medici elevati entro la metà di dicembre 2021 al più tardi. Questo consiglio include una vaccinazione circolare per i bambini che vivono in isolamento perché un compagno di stanza o un familiare ha un grave disturbo immunitario. Leggi anche: Lettera al Parlamento che decide di vaccinare i bambini dai 5 agli 11 anni con maggiori rischi medici (pdf 5 pagine)

READ  Rapporti sulle reazioni avverse dopo l'influenza e la vaccinazione pneumococcica 2020/2021