QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Van der Straeten mette sul tavolo del governo un rinnovato contributo alla crisi dei produttori di energia | interno

Il ministro dell’Energia Tine van der Straiten ha una nuova proposta pronta per i contributi di crisi da parte di tutti i produttori di energia, compreso il settore petrolifero. Il ministro dei Verdi ha presentato la sua proposta al governo federale, che attualmente sta studiando il bilancio. Van der Straeten vuole discutere i dettagli della proposta al centro. “Si stanno facendo enormi profitti: questi sono soldi delle persone, e devono anche essere restituiti alle famiglie e alle imprese”, afferma Van der Straeten.

Da tempo il governo federale chiede di affrontare i profitti in eccesso nel settore energetico. Anche il ministro dell’Energia Tinne Van der Straeten (Groen) ha suggerito in precedenza di chiedere un contributo una tantum alla crisi dal settore energetico fino al 25% degli utili in eccesso. Insieme al ministro delle finanze Vincent van Bettieghem (CD&V), questa proposta sarà sviluppata in modo più dettagliato per essere discussa durante i colloqui di bilancio in corso. Dietro le quinte, nelle ultime settimane e mesi è stato fatto molto lavoro per trovare soluzioni agli ostacoli tecnici e legali.

Europa

La questione degli utili in eccesso nel settore energetico è stata discussa anche venerdì durante la riunione dei ministri europei dell’Energia. In quel momento, tra l’altro, è stato raggiunto un accordo sul quadro giuridico per eliminare gli eccessi di profitto superiori a 180 euro per megawattora da aziende che producono elettricità a basso costo, come centrali nucleari e produttori di energia rinnovabile. Inoltre, i ministri dell’Energia europei chiedono un “contributo di solidarietà” alle compagnie del gas, del petrolio e del carbone. Questo sarà calcolato sulla base dell’utile imponibile che è il 20 percento in più rispetto all’utile imponibile medio dal 2018.

READ  Snapchat + offre agli utenti l'accesso a pagamento alle funzionalità sperimentali - IT Pro - Novità

Ora che c’è chiarezza sul quadro a livello europeo, il dossier sembra pronto per l’accelerazione anche nel nostro Paese. Il ministro Van der Straeten ha annunciato che presenterà la sua proposta sul “contributo di crisi” a tutti i produttori di energia, compreso il settore petrolifero. Per Van der Straeten era necessaria una chiarezza europea per presentare definitivamente la sua proposta. “Nel mio suggerimento uso la stessa tecnica, ma vado oltre l’Europa”, sembrava.

Al momento, Van der Straeten non desidera fornire maggiori dettagli sull’esatto processo di contributo alla crisi e sui potenziali ritorni. Sembra che “sto discutendo i dettagli di sostanza”.

Secondo il Gabinetto dei ministri delle Finanze Van Betteghem, l’intenzione è infatti di tradurre il quadro europeo ora a livello belga. “Siamo sempre stati un forte sostenitore di questo approccio dell’UE perché offre davvero la possibilità di elaborare profitti in eccesso per il settore elettrico (oltre al contributo di distribuzione) e altri fornitori di energia”, sembra. “Per noi è importante che questi profitti vengano utilizzati per finanziare azioni per individui e aziende”, ha affermato van Beetijm.

Vari file di budget

La questione dei profitti in eccesso nel settore energetico è solo una delle tante schede di bilancio su cui il nucleo del governo sta lavorando da venerdì. Sono stati inoltre riesaminati dossier come la riforma fiscale, il mercato del lavoro (ad esempio, il reinserimento a lungo termine dei pazienti) e il contratto di gestione del NMBS. Il governo Vivaldi attende ancora tante cifre, soprattutto considerando sia il bilancio 2023 che il bilancio 2024. In precedenza era stato annunciato che il prossimo anno il bilancio federale sarà ridotto senza misure di 23 miliardi di euro. Il primo ministro Alexandre de Croo dovrebbe comparire alla Camera dei Deputati l’11 ottobre per pronunciare il suo discorso sullo stato dell’Unione.

READ  Come puoi togliere più velocemente l'odore di una friggitrice o di salmone al forno da casa tua? La zia Kate spiega cosa funziona e cosa non dovresti assolutamente fare per mangiare

(Ri) Vedi anche: Magnette: “Restituisci alla gente miliardi di profitti in eccesso”

Il governo delle primarie apre il bilancio segreto: il deficit potrebbe salire a 23 miliardi di euro

Convenzione Europea sul Risparmio Energetico e l’Eliminazione degli Eccessi di Profitto