QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Vandenbet: ‘Anversa van Bommel ha chiarito in un batter d’occhio’ | Jupiler Pro League

Dopo tre giorni di gare, l’Anversa è in testa con un ottimo resoconto. 5 punti dietro al Club Brugge. “Questo non si allinea bene con il campione nazionale”, afferma Peter Vandenbett nella sua prima analisi della stagione.

“Van Bommel ha portato chiarezza in un batter d’occhio”

Dopo la terza giornata della partita, Anversa è l’unica ad avere il punteggio massimo dopo aver sconfitto la squadra OHL. E’ stata davvero una bella gara, grazie a Leuven che ha fatto una buona curva e ha confermato la sua buona partenza.

L’OHL ha giocato a calcio con coraggio e avrebbe potuto vincere un punto, ma Anversa era la squadra migliore per essere chiara e meritava di vincere.

È straordinario come l’allenatore Mark van Bommel abbia spiegato la partita di Anversa in brevissimo tempo. Giocano un ottimo calcio e questo è stato un problema per tutta la scorsa stagione sotto Brian Brisky. Ci siamo sempre chiesti: “Cosa significa Anversa?”.

Alderfield porta nella parte posteriore quello che ci si aspettava da lui: stabilità ed esperienza.

Peter Vandenpet

Il centrocampo è equilibrato da un fortissimo Joseph, e Alderweireld porta in difesa quello che ci si aspettava da lui: stabilità ed esperienza.

Ci sono state anche ottime prestazioni individuali, come quella dell’attaccante Michael Frey. Era destinato a sostituire Vincent Janssen, ma lo svizzero ha continuato a lavorare in silenzio e segnare.

Nainggolan ha notato che 10 è la sua posizione migliore e che Van Bommel sta obbedendo. Non più il passaggio ripaga. Baliquicha potrebbe finalmente giocare a calcio per il suo grande talento, mentre l’anno scorso è stato per tentativi ed errori.

Anversa era collettivamente forte. Ancora lungi dall’essere perfetto, OHL ha avuto le sue possibilità di ottenere un punto. Ma 9 su 9, 5 punti di vantaggio sul Club Brugge – lo guardano ad Anversa -, netta europea…

Ieri sono stati alcuni momenti del primo e del secondo tempo in cui l’Anversa ha davvero accelerato e ha stabilito il ritmo, poi è stato molto forte. Come nuovo allenatore, puoi desiderare un po’ di più di quello che abbiamo visto ieri ad Anversa.

“Il Club Brugge poteva averne meno di 4 su 9”

Nel club campione della nazionale Brugge, il motore stenta ancora un po’: 4 su 9. Ha perso a Eupen la scorsa settimana, e ora è in parità contro Zulte-Waregem.

Non sulla strada giusta è per usare un eufemismo. Sarebbe stato anche meno di 4 su 9. Anche Zulte Waregem non ha rubato il punto in base all’intera partita.

Se il tuo portiere è il tuo miglior giocatore in tre partite di fila – anche contro Eupen e Zulte Waregem – è discutibile per una squadra che aspira tanto e investe tanto.

Ad eccezione di Mignolet, davvero solo Skov Olsen può essere soddisfatto del suo inizio di stagione. Hans Vanaken, Center Brugge, non è ancora sulla buona strada.

Tuttavia, i sostenitori sono un po’ preoccupati. Questo è molto sconvolgente per il nuovo giovane allenatore che esordisce ai massimi livelli.

Peter Vandenpet

Particolarmente difensivamente, è a dir poco un orrore, sia individuale che collettivo. Anche i ragazzi su cui puoi contare, come Matta e Michelle l’anno scorso, non sono all’altezza. Otasui e Hendry non sono abbastanza bravi.

Il Club Brugge sta già organizzando una partita o 3 open day. Agli spareggi ogni tanto era così, perché c’era anche Mignollet che era l’eroe ballerino con tanti palloni. Ora deve rifarlo all’inizio della stagione.

Tuttavia, i sostenitori sono un po’ preoccupati. Questo è molto sconvolgente per il nuovo giovane allenatore che esordisce ai massimi livelli.

E domenica dovrebbe andare il club di Leuven, cosa che ho appena elogiato. 5 punti dietro Antwerp e Paul Jessens, non va bene.

“La partita contro i Rangers è di fondamentale importanza per l’Unione”

Al Ittihad ha ricevuto molti elogi questa settimana per la sua prestazione impressionante in Europa contro i Rangers, ma ha perso senza possibilità a Mechelen sabato: 3-0.

Come ha sottolineato l’allenatore Karel Gerats: i valori fondamentali di Al-Ittihad non sono stati rispettati. Vincere duelli e giocare con un grande cuore, ecco che si comincia con il Vice Campione.

È stata una mancanza di prestazioni tra queste due partite contro i Rangers. Questo è stato aiutato un po’ inconsciamente dalle scelte dell’allenatore. Mettere tre giocatori chiave fuori dalla panchina, in modo da indicare dove sta la priorità.

Da qui la sfortuna di Geerts perché le tre alternative non erano buone, per non dire altro. L’Unione ha vinto il 36% dei duelli prima dell’intervallo ed era ancora il 56% contro i Rangers. Questi numeri dicono tutto.

Non sono stati rispettati i valori fondamentali della Federazione: vincere duelli e giocare con un grande cuore.

Peter Vandenpet

Le star di martedì scorso, come Toma, Labusin e Lazari, erano molto umili.

E per essere chiari, KV Mechelen è stato molto bravo. Erano l ‘”Unione”, per così dire: desiderosi, acuti e così desiderosi di vincere.

Comunque la guardi – puoi dirlo altre venti volte – ha anche senso: la partita di domani a Glasgow è di fondamentale importanza per il sindacato. Anche economicamente, perché qualificarsi alle qualificazioni genera 5 milioni di euro, tanti soldi.

A causa di questo 2-0 da titolare, anche Al Ittihad ha la possibilità di qualificarsi. Anche se direi ancora che sarà molto difficile: 50.000 tifosi, grande atmosfera, un avversario infortunato in suo onore…

Ho visto che anche Alfredo Morelos, capocannoniere dei Rangers, è tornato dopo 5 mesi di infortunio e ha già segnato. Ryan Kent potrebbe essere ancora pronto. Poi i Rangers sono un’altra squadra.

“Bellissimo come il Genk gioca a calcio secondo i famosi principi Franken”

Il Racing Genk ha iniziato bene la stagione con un 6 su 9. Con un po’ di fortuna contro il Club Brugge nella prima giornata di gioco, avrebbe meritato un 9 su 9.

È impressionante come Genk giochi a calcio secondo i principi di Wouter Vranken conosciuti fin dal primo giorno. Questo è sempre un vantaggio se si conosce la mano dell’allenatore: senza molti giri in avanti, è anche rischioso, perché a volte è poco difensivo…

Nonostante 4 obiettivi questa settimana e 3 obiettivi la scorsa settimana, l’efficienza deve ancora essere raggiunta. In ogni caso c’è energia ed esperienza, tipiche delle squadre Franken. I giocatori guadagnano molto, c’è un’idea dietro il gioco d’attacco.

Giocatori che spesso non sono stati riconosciuti la scorsa stagione – cattiva mentalità, nessun impegno – eccellono ancora. E poi, con Eto’o e Owen, altri due giocatori importanti sono scomparsi dal primo giorno di gioco.

Un’introduzione a Dessers che ha continuato a combattere, correre, lavorare e giocare con Genk fino all’ultimo minuto.

Peter Vandenpet

Il fan del Genk può vivere di speranza. È un peccato che un attaccante molto bello lasci la nostra competizione con Cyriel Dessers, ma lo capiamo.

Voglio sottolineare ancora una volta: una presentazione ai Dessers che hanno continuato a lottare, correre, lavorare e giocare fino all’ultimo per il club che lo ha pagato fino all’ultimo.

Proprio come ha fatto ieri Amozo con l’Anderlecht. Potrebbe partire per Nizza. Un esempio fondante per altri colleghi nella loro situazione.

Peter Vandenpet

READ  Ricostruzione del "pazzo" piano generale di Remco Evenepoel, acquisito dalla Vuelta | Vuelta