QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Virus corona a lungo termine o prolungato: disturbi persistenti o ricorrenti dopo l’infezione da corona









In questo articolo

Virus corona a lungo termine o prolungato: disturbi persistenti o ricorrenti dopo l’infezione da corona




un file





Un virus polmonare è una varietà di problemi di salute nuovi, ricorrenti o persistenti che le persone sperimentano dopo aver contratto il COVID-19. I reclami possono svilupparsi durante l’infezione da corona, ma anche solo dopo 3 mesi. Non esiste ancora un test specifico per rilevare il COVID-19 polmonare. Inoltre, i sintomi sono molto diversi e possono derivare anche da altre condizioni di salute. Ciò rende difficile identificare la condizione.



Leggi anche: Avrai il COVID-19 se hai l’asma?


Quali sono i sintomi della malattia polmonare da Covid?





© Getty Images

Lo dimostra uno studio di Sciensano fatica Se la stanchezza è il sintomo persistente più comune. Altri sintomi comuni includono Male alla testaE il memoria– problemi di concentrazione, dolori muscolari, problemi respiratori, Disordini del sonnoE il paura E il depressione. Questi disturbi sono più comuni nelle persone con COVID-19 polmonare dopo 6 mesi rispetto alle persone con COVID-19 polmonare dopo 3 mesi. Solo la perdita del gusto e dell’olfatto era meno presente dopo 6 mesi.
Inoltre, il virus a lungo termine ha conseguenze negative anche per lo stato occupazionale e la situazione economica. Queste persone sono in congedo per malattia più spesso e per un periodo di tempo più lungo rispetto alle persone senza sintomi di COVID-19. Erano anche più propensi a segnalare perdite finanziarie moderate e gravi a causa delle loro condizioni di salute.

Ci sono alcune limitazioni nella ricerca di Sciensano. Ad esempio, i partecipanti hanno dovuto auto-segnalare i propri sintomi. Di conseguenza, i ricercatori non sono stati in grado di verificare se i sintomi fossero causati da un’infezione da corona. C’è anche la possibilità che i partecipanti, i cui sintomi sono scomparsi, possano essersi ritirati durante lo studio. Ciò significa che i pazienti con disturbi più gravi e di lunga data possono essere sovrarappresentati nei risultati.

READ  Vita lunga e sana? I ricercatori calcolano l'età migliore per smettere di fumare prima

Leggi anche: Genitorialità pandemica: in che modo la crisi del Corona ha cambiato la genitorialità?









Cosa succede nel corpo?





La ricerca statunitense ha recentemente mostrato esattamente cosa sta succedendo nei corpi dei pazienti con Covid polmonare. I ricercatori hanno notato un basso livello dell’ormone cortisolo e molti linfociti T impoveriti nel sangue. Tuttavia, questa ricerca richiede ancora la convalida da parte di altri scienziati indipendenti.
Il cortisolo regola molti diversi processi corporei: aiuta a controllare lo stress fisico e mentale, previene le infiammazioni, regola i livelli di glucosio e così via. Le persone con covid polmonare mostrano bassi livelli di questo ormone cortisolo. I sintomi comuni della condizione, come affaticamento e difficoltà di concentrazione, sono il risultato di ciò.

Secondo i ricercatori, un alto contenuto di cellule T impoverite significa che i pazienti sono resistenti agli agenti patogeni, ad esempio contro i coronavirus residui o i virus dormienti riattivati. Questa lotta costante porta a reazioni infiammatorie croniche. Queste reazioni sono associate a molti dei sintomi del polmone Covid.

Leggi anche: Gli strani sintomi del Covid-19






Chi è sensibile?





Sembra anche che un certo gruppo di persone abbia maggiori probabilità di essere infettato dal virus polmonare:
  • Donne
  • Persone con basso livello di istruzione
  • Individui con una storia di malattie croniche
  • Persone in sovrappeso o obese
  • Individui con almeno un sintomo di Covid-19 nella fase acuta dell’infezione
  • Persone ricoverate in ospedale dopo l’infortunio

Leggi anche: In che modo il COVID-19 colpisce la bocca?

READ  Lucille si è presa il polmone del Covid: 'Continuavano a mandarmi a casa dicendo 'Non c'è niente che non va'






C’è una cura?





Al momento non c’è ancora una completa chiarezza sulla causa e sul trattamento della malattia polmonare da Covid. Ma le persone stanno iniziando a capire la condizione sempre meglio. Ciò consente di sviluppare strumenti migliori per la diagnosi e l’eventuale trattamento.

L’UZ Brussel sta attualmente sperimentando un programma di terapia fisica su misura e un programma di alimentazione personalizzato. Col tempo, il farmaco può anche essere aggiunto. Questo approccio integrato può migliorare significativamente i reclami dei pazienti con malattia polmonare da Covid.








Fonti:
























Ultimo aggiornamento: ottobre 2022

















Non lasciare che la perdita dell'udito influisca sulla tua vita.

Non lasciare che la perdita dell’udito influisca sulla tua vita.

phonak

L’impatto della perdita dell’udito sulla nostra qualità di vita è spesso sottovalutato. Metti alla prova il tuo udito oggi con un test dell’udito online gratuito.

Metti alla prova il tuo udito ora…













Articoli sulla salute nella tua casella di posta? Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi un e-book gratuito di ricette salutari per la colazione.













READ  La ricerca ha trovato tre misure preventive che riducono il rischio di cancro negli anziani: