QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

VRT scopre un’intervista persa con un importante creatore di contenuti decenni dopo

VRT

NOVITÀ

fiammingo Società di radiodiffusione pubblica VRT Ha trovato un’intervista perduta da tempo con il cosmologo di Leuven Georges Lemaitre. Fu il fondatore della teoria del Big Bang negli anni ’20 e ’30.

A metà degli anni ’60, l’allora BRT intervistò un cosmologo su questa teoria. L’annunciatore crede che sia rimasto solo un minuto di clip di quell’intervista. L’intera intervista di 20 minuti è stata ora trovata negli archivi VRT.

Un portavoce dell’archivio ha detto che il video era falso e che il nome di Lemaitre era scritto male. “Di conseguenza, l’intervista è rimasta sconosciuta per tutti quegli anni. La registrazione è stata trovata durante la digitalizzazione dei rullini danneggiati. Un impiegato ha immediatamente riconosciuto Lemaître dalle fotografie e si è reso conto che era stato trovato un tesoro”.

Sebbene la teoria del Big Bang, che afferma che l’universo sia sorto circa 14 miliardi di anni fa e Continua ad espandersi fino ad oggi – molte persone lo conosceranno come Cosmologo sacerdote belga non questo. Ha formulato le sue idee circa 100 anni fa.

Lemaitre è riuscito a conciliare fede e scienza. Una volta disse della storia della creazione: “Non c’è motivo di abbandonare la Bibbia, perché ora sappiamo che la creazione è durata dieci miliardi di anni, invece di sei giorni”.

contro il sistema stabilito

Con la sua idea dell’origine dell’universo, Lemaître andava contro ciò che la scienza assumeva all’epoca, ovvero che lo spazio fosse statico e immutabile. Einstein in realtà contrastò questa idea con la sua teoria della relatività, in cui mette in relazione il tempo e lo spazio con l’energia e la massa.

Poco tempo dopo, Edwin Hubble scoprì che ci sono più galassie nell’universo della Via Lattea. Hubble ha anche scoperto che queste galassie si stanno allontanando l’una dall’altra.

Fu Lumet a unire queste due scoperte: l’espansione dello spazio e la teoria della relatività. Ma ha fatto un ulteriore passo avanti e ha pensato: ciò che si sta espandendo doveva essere più piccolo. Nell’intervista spiega come, secondo lui, è nato l’universo. Da un singolo atomo, una massa superdensa “esplode” e continua ad espandersi.

Il Big Bang era beffardo

Lemaitre ha detto nell’intervista che non capisce perché astronomi famosi come Fred Hoyle non vogliono adattarsi alla teoria del big bang. Sorprendentemente, lo stesso Hoyle ha inventato il termine .la grande esplosione È venuto per prendere in giro la teoria. Mentre questo termine è ormai saldamente affermato come sinonimo di big bang.

Lentamente ma inesorabilmente, altri scienziati si unirono alla teoria del Big Bang, incluso Einstein, che inizialmente mise in dubbio le idee di Lemaitré. La teoria del Big Bang non fu dimostrata fino al 1965, un anno prima della morte di Lemaitre, quando fu scoperta la radiazione cosmica di fondo a microonde.