QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

VTM cancella il controverso programma televisivo “I Want a Baby”

Già in ottobre, ci sono state critiche dopo che VTM ha annunciato che avrebbe dato un programma televisivo sui genitori previsti che fanno un bambino insieme. Dopo i colloqui con i futuri genitori che si sono registrati Voglio un bambinoVTM staccherà la spina stessa.

Già in ottobre quando il programma VTM dell’anno scorso Voglio un bambino Annuncio, ho ottenuto il canale forte critica† Il programma seguirà “Cercasi genitori”. Queste sono persone che desiderano avere figli, ma non sono in grado di averne uno a causa delle stesse circostanze, e che scelgono consapevolmente di mettere al mondo un bambino con qualcun altro e crescerlo senza una relazione romantica tra i due. genitori. Quindi i futuri genitori non si conoscono necessariamente.

Nel primo episodio, il canale ha lanciato un appello ai potenziali genitori che vorrebbero essere coinvolti. Ora, quattro mesi dopo, VTM ha dichiarato che il software stesso non sarà più prodotto. Questa decisione è arrivata dopo le discussioni con i potenziali genitori che hanno risposto. In un comunicato stampa, Martin Janssen, direttore del canale di VTM, ha affermato che il canale voleva rompere un tabù con il programma.

Non per le macchine fotografiche

“Dalle conversazioni con le persone che si sono iscritte, stiamo attualmente dimostrando che la necessità di informazioni e guida è molto alta, ma la maggior parte dei potenziali genitori preferirebbe non completare il processo davanti alle telecamere”, afferma Jansen. “Non è mai stato il punto di partenza per creare il programma ad ogni costo. Quello che volevamo fare era attirare consapevolmente l’attenzione sulla co-genitorialità. Quindi continueremo a sostenere l’argomento e non lasceremo le persone che si sono iscritte al programma in l’apertura.

READ  Ella Laers ottiene il suo spettacolo allo Studio Brussel | spettacolo

Il VTM afferma inoltre che “tutte le informazioni che gli editori del programma sono stati in grado di risolvere insieme saranno condivise con i genitori interessati”. Gli esperti che parteciperanno al programma restano a disposizione anche dei futuri genitori iscritti al programma VTM. “Chi lo desidera può anche contattare altre persone che si sono registrate”, si legge nel comunicato.

Controverso

A ottobre, sia il ministro dell’Informazione, Benjamin Dahl (CD&V), sia il commissario per i diritti dell’infanzia hanno messo in discussione il programma. “Avere un figlio è diverso dall’acquisto di una casa o anche dal trovare un partner. Spero che i creatori del programma abbiano pensato attentamente al quadro”, ha affermato il ministro.

La commissaria per i diritti dei bambini Caroline Frijns era già preoccupata per i bambini in ottobre. Ha detto all’epoca: “Penso che sia difficile mettere un argomento così complesso sotto forma di uno spettacolo divertente”. Standard† Anche se pensava che la discussione sull’argomento fosse una buona cosa. Si crea l’illusione che un problema così complesso possa essere risolto in un semplice programma televisivo. Questo programma vuole regolamentare qualcosa che non è regolato dalla legge. Questo è pericoloso.

Il format è stato anche oggetto di discussione sulle pagine di opinione di questo giornale. Programma VTM Voglio un bambino Non è affatto un ponte lontano, L’editorialista Tom Nigels ha scritto† L’ex direttore della rete VRT Wim Vanseveren ha reagito e ne ha parlato ‘esperienza irresponsabile’