QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Vuoi sbarazzarti di vecchi caricabatterie e cavi: segui questi 3 passaggi

Ognuno ha in casa: un cassetto o un contenitore in cui sono riposti tutti i vecchi cavi e caricabatterie. Man mano che il gruppo diventa sempre più grande, sarai sempre più in vena di abbandonare cavi e caricabatterie. Spieghiamo in tre passaggi il modo migliore per affrontare questa questione.

1. Inizia l’ordinamento

Probabilmente non vuoi semplicemente sbarazzarti di tutti i cavi e caricabatterie, quindi l’ordinamento è il miglior punto di partenza. Con i cavi, osserva attentamente le diverse connessioni e metti insieme le stesse connessioni.

USB-C

In caso di caricabatterie USB-c: assicurarsi che il cavo di ricarica corretto stia il più possibile con l’adattatore corretto. Molte marche di smartphone hanno i propri standard per la ricarica rapida e una volta mischiati cavi e adattatori, perderai anche (parzialmente) i vantaggi della ricarica extra veloce. USB-c è la connessione più versatile che si possa pensare ed è per questo che viene utilizzata per sempre più applicazioni.

Micro USB

Tieni presente che il fatto che il tuo smartphone ora disponga di una porta USB-C non significa che il cavo micro USB sia completamente inutile. Ci sono buone probabilità che tu debba ancora occuparti di questi cavi oggi se hai acquistato un altoparlante Bluetooth o un power bank, ad esempio. Spieghiamo chiaramente perché i produttori continuano a scegliere questa porta nell’articolo seguente:

Tutti gli altri cavi

Di seguito ti aiutiamo con una panoramica dei tipi di cavi che dovresti e non dovresti tenere. I produttori usano ancora regolarmente uno dei giunti, mentre l’altro è diventato molto obsoleto. Anche se ovviamente non dovresti scartare nessuno dei cavi sottostanti se stai ancora utilizzando un dispositivo che richiede tale connessione su base regolare.

READ  Survival Rust è stato venduto più di 12 milioni di volte - Giochi - Notizie

D’altra parte, sei anche nel posto giusto se tieni sempre uno dei cavi più esotici. Non sei sicuro di quale tenere? Scegli il cavo che hai ricevuto con l’ultimo dispositivo.

Tieni traccia di quanto segue:
Togli questo:

2. Confronta i caricabatterie USB-C

Abbiamo già scritto che USB-c è il cavo più versatile che verrà utilizzato molto in futuro. Ma se hai già accumulato una vasta collezione di questi cavi, c’è la possibilità che tu voglia tagliare anche questo set.

È bene considerare le capacità di ricarica rapida dei caricabatterie. Nell’articolo qui sotto spieghiamo come puoi conoscere i diversi standard per la spedizione espressa. In questo modo saprai quali caricabatterie è meglio tenere.

Vuoi sbarazzarti di vecchi caricabatterie e cavi: segui questi 3 passaggi

3. Riciclaggio

Quindi, hai deciso quali cavi preferisci abbandonare piuttosto che diventare ricco? Non buttarli semplicemente nella spazzatura. Può essere riciclato molto bene. Puoi portarlo gratuitamente in molti luoghi diversi vicino a te:

  • Lui lei milieupark
  • in un Grandi negozi di elettronica (superiore a 400 mq)
  • in un scatole di ritorno Nei supermercati e nei negozi di ferramenta, tra gli altri. Scopri tramite il sito Wecycle.nl dove posso trovarlo
Altri consigli utili

Fare i conti con la vecchia elettronica: prima o poi la affronterai. Tieni presente che il tuo vecchio telefono o tablet potrebbe avere ancora una seconda vita. Scopri tutto negli articoli illustrativi di seguito: