QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Windows 11 rende più complicata la modifica del browser predefinito

Non sorprende che Microsoft stia rendendo ancora più difficile modificare l’impostazione predefinita del browser in Windows 11.

Windows 11 ha molti cambiamenti – Molti di loro sono buoni. Tuttavia, Microsoft ha anche cambiato il modo in cui il sistema operativo gestisce le applicazioni standard. Il nuovo sistema è più confuso di prima e aiuterà a bloccare la piattaforma rendendo più difficile per gli utenti meno esperti di tecnologia modificare le impostazioni predefinite.

Le nuove impostazioni dell’app predefinita in Windows 11 obbligano gli utenti a impostare un’app predefinita in base al tipo di file. Ad esempio, se desideri aprire file “.docx” in Word, seleziona quel tipo di file e imposta Word come applicazione predefinita. Tuttavia, il problema con applicazioni come i browser Web che possono aprire diversi tipi di file e collegamenti è che non è possibile modificare l’impostazione predefinita per Tutti i tipi di file vuole aprire.

Questo è molto fastidioso e inutilmente complicato per la maggior parte degli utenti. Peggio ancora, è probabilmente troppo scoraggiante per le persone che potrebbero non avere familiarità con la tecnologia. Ad esempio, se voglio impostare Firefox come browser predefinito, devo modificare l’impostazione per i file HTM, HTML, PDF, SHTML, SVG, HTTP, HTTPS e WEBP. Questi non sono tutti i tipi di file inclusi nell’elenco delle app predefinite.

Qualsiasi file che non hai modificato per impostazione predefinita si aprirà automaticamente in qualsiasi file precedentemente impostato. Nella maggior parte dei casi, questo è il browser Microsoft Edge.

Windows 11 fornisce un unico prompt per impostare facilmente il browser predefinito

abbonato Indica che la prima volta che si installa un nuovo browser e si fa clic su un collegamento, Windows 11 visualizzerà un messaggio che chiede se si desidera modificare l’impostazione predefinita. Il prompt è lo stesso di come Windows 10 gestisce attualmente i browser predefiniti. Tra i lati positivi, il prompt consente agli utenti di ignorare l’elenco confuso di app predefinite e impostare un browser predefinito con un clic. Lo svantaggio è che il prompt viene visualizzato solo una volta e se gli utenti non selezionano la casella “Usa sempre questa app” prima di premere OK, il router non salverà il valore predefinito.

Inoltre, nei miei test, i browser con un’opzione integrata per impostarlo come predefinito forniscono un modo alternativo più semplice per modificare l’impostazione predefinita. Ad esempio, facendo clic sul pulsante Rendi predefinito nelle impostazioni di Firefox, il browser viene impostato come predefinito per la maggior parte dei tipi di file elencati nell’elenco delle impostazioni predefinite per le applicazioni Windows 11.

Sfortunatamente, non cambia tutti i tipi di file da aprire in Firefox e non risolve completamente i problemi con il comportamento predefinito più confuso delle app.

Microsoft afferma che il nuovo sistema offre agli utenti un controllo più granulare

“Con Windows 11, stiamo implementando il feedback dei clienti per personalizzare e gestire le impostazioni predefinite a un livello più granulare, eliminando le categorie di app e portando tutte le app nell’interfaccia dell’esperienza predefinita”, ha affermato un portavoce di Microsoft. abbonato. Il portavoce ha anche sottolineato che Microsoft sta “ascoltando e imparando costantemente” e accoglierebbe con favore il feedback degli utenti.

Nonostante il nuovo sistema offra un controllo più preciso, vale la pena notare che lo stesso livello di controllo era disponibile in Windows 10. Gli utenti possono impostare le impostazioni predefinite per ciascun tipo di file, se lo desiderano. In altre parole, Microsoft ha effettivamente sostituito la scelta di una semplice app predefinita accessibile in Windows 11 con un’opzione più confusa, quindi l’ha descritta come un miglioramento per gli utenti.

Mentre ho descritto il selettore di app predefinito di Windows 10 come “accessibile”, vale la pena notare che è accessibile solo rispetto a Windows 11. Microsoft ha fornito a Windows 10 modi complicati e frustranti per mantenere Edge come browser predefinito. Ad esempio, quando provi a modificare l’impostazione predefinita in Windows 10, ti infastidisce con i popup che ti chiedono se sei sicuro o meno. Ti dà ancora fastidio dopo il cambiamento. Ci sono stati anche incidenti in cui Microsoft ha ripristinato il browser predefinito dopo un aggiornamento. Inoltre, quando Microsoft ha introdotto il nuovo browser Edge basato su Chromium, lo ha fatto anche lui Aggiungi altri popup Per cercare di convincere la gente a usarlo.

Windows 11 esamina più da vicino le tattiche che costringono le persone a utilizzare Edge

Windows 11 porta anche queste tattiche oltre, ovviamente. Microsoft sta incorporando funzionalità nel sistema operativo che ignorano l’opzione del browser predefinita e spingono gli utenti al browser Edge. Ad esempio, la ricerca inserisce ancora le persone nei widget Edge e il nuovo fantastico Windows 11 costringe gli utenti a utilizzare Edge.

Probabilmente la cosa più frustrante per me è Microsoft Browser Edge basato su Chromium Non male, ma queste tattiche aggressive contro la scelta sembrano come se Microsoft si stesse sparando. Ad esempio, il fastidio costante dell’utilizzo di Edge infastidirà sicuramente molti utenti nel browser: ho sentito molte persone dire che non useranno Edge solo perché Microsoft continua a spingerli.

Inoltre, in alcuni casi, Windows è aggressivo nei confronti degli utenti che utilizzano Edge. Mi piace eseguire versioni beta dei browser perché scrivo molto su di loro e mi piace provare nuove funzionalità all’inizio. Ma spesso lotto con Windows quando cambio l’impostazione predefinita dal firmware Edge a una delle versioni di sviluppo, come Dev o Canary. Anche se utilizzo Edge, Microsoft sta ancora cercando di farmi usare Edge.

Tutto questo è molto frustrante e, francamente, estenuante da affrontare. con il tranne iOSNon riesco a pensare a nessun altro sistema operativo moderno che renda la scelta del browser predefinito difficile come Windows. Nessuno vuole combattere con il computer per convincerli a fare le cose che vogliono. Si spera che Microsoft ascolterà davvero le persone (come afferma) e correggerà la modalità app predefinita in Windows 11 prima di rilasciare la versione finale entro la fine dell’anno.

Fonte: abbonato

READ  Le immagini del prototipo AirPower mostrano l'agente cancellato online - tablet e telefoni - notizie