QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Zelensky vuole aumentare le esportazioni di grano e chiede il risparmio energetico | Guerra tra Ucraina e Russia

Poiché Mosca ha minacciato di rescindere l’accordo di esportazione del grano, Zelensky ne ha sottolineato l’importanza. Sebbene la guerra abbia ostacolato le esportazioni di grano, l’Ucraina ha trasportato via mare quasi otto milioni di tonnellate di cibo dall’accordo raggiunto all’inizio della guerra. Sono più di 300 navi. E il 60 per cento dell’importo è andato in Africa e in Asia. Zelensky ha annunciato l’intenzione di aumentare le esportazioni.

Pochi giorni fa, la Russia ha minacciato di sospendere l’accordo sul grano e chiudere nuovamente i porti ucraini. Il mese scorso, il presidente Vladimir Putin ha descritto l’accordo come una “fregatura”. Dopotutto, secondo lui, l’eliminazione concordata delle sanzioni contro l’industria alimentare e dei fertilizzanti russa non viene rispettata. Il presidente russo ha anche suggerito che l’Ucraina trasporti via mare gli esplosivi che hanno colpito il ponte di Crimea. Nel suo videomessaggio, Zelensky ha confrontato l’importanza delle esportazioni di grano dell’Ucraina nella lotta contro la fame nel mondo con le affermazioni russe.

Inoltre, il presidente ucraino non ha fornito nuove informazioni sugli sviluppi sul campo, sebbene abbia ammesso che vi erano pesanti combattimenti intorno alle città di Bashmut e Soledar nella regione orientale di Donetsk. Ci sono forze russe all’offensiva.

Ha chiesto ai suoi connazionali di fornire elettricità. “A causa del ‘terrorismo missilistico’ russo in alcune città e regioni ucraine, è necessario limitare la fornitura di energia per mantenere la stabilità della rete elettrica”. Soprattutto nelle ore di punta la sera, l’elettricità deve essere fornita per evitare sovraccarichi.