QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Ziggo non deve fornire i dati dei clienti a Dutch FilmWorks

La Corte Suprema ha respinto un ricorso in cassazione presentato venerdì scorso da Dutch FilmWorks inaccettabile. Il giudice in precedenza aveva stabilito che VodafoneZiggo non era tenuto a fornire i cosiddetti dettagli di nome e indirizzo ai propri clienti, perché Dutch FilmWorks non era abbastanza chiaro su ciò che l’organizzazione voleva fare con i dati. Questa sentenza ora è valida.

Dutch FilmWorks ha raccolto gli indirizzi IP di un gruppo di persone che hanno scaricato The Hitman’s Bodyguard. Il distributore cinematografico voleva che VodafoneZiggo fornisse il nome e l’indirizzo corrispondenti, in modo che la società potesse inviare lettere con una proposta di transazione a queste persone.

La privacy è in gioco

VodafoneZiggo si è rifiutata di fornire i dati per paura della privacy dei propri clienti. Il giudice ha acconsentito perché non era chiaro cosa avrebbe chiesto esattamente Dutch FilmWorks in questa lettera e perché fosse stato raggiunto esattamente un accordo di 150 euro.

Inoltre, la privacy dei potenziali downloader sarebbe a grave rischio perché Dutch FilmWorks renderebbe plausibile che abbiano scaricato il film. Non sono stati in grado di dimostrare che la persona a cui avrebbero inviato una lettera fosse effettivamente responsabile del download.

gravità

Poi il distributore ha ripreso. Tra le altre cose, DFW non ha concordato se la decisione di consegnare i dati debba dipendere o meno da ciò che l’azienda ne fa alla fine.

Anche la denuncia presentata da Dutch FilmWorks è stata respinta. Successivamente, la società non poteva che ricorrere alla Corte Suprema.

Secondo la Suprema Corte, «la denuncia [van DFW] Non «riduce la sentenza precedente, né il Collegio motiva la sua decisione, in quanto non prevista dalla legge.

READ  Gioca ai giochi olimpici nel tuo browser Google

Il Pubblico Ministero aveva precedentemente consigliato alla Suprema Corte di respingere il ricorso in cassazione.